Montagna “maledetta”, un altro escursionista in gravi condizioni

Alpinista ternano precipita per 150 metri mentre tenta di scalare il monte Ocre, in Abruzzo. È il secondo incidente in meno di una settimana

È passata meno di una settimana dall’incidente che sul monte Terminillo è costato la vita a Giuseppe Sperandio, escursionista ternano. Oggi, nel primo pomeriggio, un altro escursionista ternano è rimasto vittima di un incidente in montagna, stavolta sul monte Ocre, in Abruzzo.

Secondo una prima ricostruzione degli uomini del Soccorso alpino dell’Abruzzo l’uomo, 67 anni, avrebbe perso l’equilibrio durante un passaggio di montagna insieme ad un suo compagno, originario di L’Aquila della sua stessa età. Scivolando, l’uomo sarebbe precipitato per circa 150 metri in un canale coperto di neve, travolgendo anche il compagno di scalata.

Al momento dell’intervento del Soccorso alpino e dell’elisoccorso del 118 – allertati dal compagno del ternano - l’uomo aveva perso conoscenza ed è stato così necessario il trasferimento in ospedale. Le operazioni sono durate circa 40 minuti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Esce dall'auto e poco dopo si accascia a terra e muore. Un sabato pomeriggio drammatico a Ferentillo

  • La profumeria ecobio e l’idea creativa di un’imprenditrice ternana: “Ispirata da una filosofia di vita”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Tragedia ad Arrone, muore una giovane mamma: “Siamo tutti sotto choc, increduli e scossi”

Torna su
TerniToday è in caricamento