Si lanciano in corsa dal furgone rubato per sfuggire alla cattura, è caccia all'uomo

I ladri hanno forzato un posto di blocco sull'A1 nei pressi di Orte: recuperati dalla polstrada di Orvieto mezzi e attrezzature trafugate a Narni

La polizia stradale in azione

Hanno forzato il posto di blocco sull'A1 e per sfuggire alla cattura si sono lanciati in corsa dal furgone rubato poco prima. Sono ricercati i quattro ladri, probabilmente di origine straniera, autori di un furto nella notte tra giovedì e venerdì in un'azienda di Narni scalo.

La banda è stata intercettata intorno alle 6.30 di ieri mattina da una pattuglia della polizia stradale di Orvieto nei pressi del casello autostradale di Orte, in direzione sud, ma il Fiat Ducato sul quale viaggiavano i quattro ha prima rallentato per poi accellerare non fermandosi all'alt degli agenti e forzando il posto di blocco rischiando di investire anche un poliziotto. Ne è nato un inseguimento che si è protratto ad alta velocità per circa un chilometro quando a un tratto, ormai raggiunti dalla macchina delle forze dell'ordine, i quattro si sono gettati dal furgone che ha continuato la sua corsa senza controllo con la marcia innestata.

Un pericolo per le altre macchine che potevano sopraggiungere e che gli agenti della polstrada hanno subito pensato di evitare salendo al volo sul furgone per poi metterlo in sicurezza ma di questo ne hanno approfittato i quattro ladri che si sono dileguati tra i campi. Il Ducato è risultato essere stato rubato nei pressi di un'azienda di Narni scalo dal quale sono stati trafugati anche un carrello elevatore, batterie a piombo per autoveicoli e altre attrezzature per un valore di circa 25mila euro che sono state trovate all'interno del furgone. Tutto materiale finito ora sotto sequestro mentre sono in corso le ricerche dei quattro uomini con bomber neri probabili autore del colpo. Al setaccio anche le immagini delle telecamere posizionate sull'autostrada nei pressi della zona dove è avvenuto l'inseguimento e che potrebbero fornire elementi utili per identificarli.

Numerosi negli ultimi tempi i furti nelle aziende dell'area industriale di Narni scalo tanto da spingere gli imprenditori, bersagliati più volti dai ladri, a costituire nei giorni scorsi un comitato per chiedere l'installazione di telecamere che riconoscano e identifichino le targhe sospette.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Tragedia ad Arrone, muore una giovane mamma: “Siamo tutti sotto choc, increduli e scossi”

  • FOTO | Controlli a tappeto fra Terni e Narni. Posti di blocco al confine con la città

Torna su
TerniToday è in caricamento