Fuori dal tunnel del Coronavirus, anche Orvieto è un comune “Covid-free”

Nella città del Duomo non ci sono più contagi, il sindaco Tardano: notizia che non vedevamo l’ora di annunciare. Dalla prossima settimana via ai test su asintomatici e immuni

Con apposite ordinanze, il sindaco di Orvieto, Roberta Tardani, ha revocato sabato gli ultimi tre provvedimenti di isolamento contumaciale a cui erano sottoposti altrettanti residenti nel territorio comunale, risultati positivi al Covid19.

Ad oggi sono dunque ufficialmente guariti, ovvero risultati negativi a due test consecutivi, tutti e 52 i residenti e domiciliati nel Comune di Orvieto che avevano contratto il Covid19.

“Da oggi Orvieto è un comune Covid-free - commenta Tardani - una notizia che non vedevamo l’ora di poter annunciare. Attualmente infatti non ci sono residenti o domiciliati nella nostra città positivi al Covid19. Test e tamponi comunque continuano e, come è stato annunciato, la nostra città è tra quelle scelte dal ministero della salute per lo screening su asintomatici e immuni che partirà la prossima settimana”.

“Complessivamente, dall’inizio dell’emergenza, abbiamo avuto 59 casi, 7 le persone che sono purtroppo decedute. A loro e alle loro famiglie va un pensiero particolare ma, mi si consenta anche un grande ringraziamento a tutti coloro che a vario titolo hanno gestito e stanno ancora gestendo questa emergenza con un immenso cuore e spirito di abnegazione. Sono stati giorni difficilissimi non solo lavorativamente ma, anche emotivamente. Abbiamo affrontato una situazione mai provata prima, ci sono stati problemi e criticità che abbiamo cercato di affrontare e risolvere nell’interesse di tutti i cittadini”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Ora, in questa fase 2 – conclude - ci aspetta un’altra sfida altrettanto dura che è quella della ripartenza in cui saranno i nostri comportamenti a fare la differenza. L’attenzione dovrà rimanere altissima, servirà responsabilità e prudenza, lo abbiamo detto tante volte. Quella che ha guidato i provvedimenti delle ultime ore e le decisioni che prenderemo nei prossimi giorni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento