Papà e figlio cadono dalle scale, muore il piccolo di 2 mesi: il racconto della tragica fatalità

L’episodio è avvenuto sabato scorso. Il padre, militare della guardia di finanza originario dell’Umbria, stava scendendo le scale. Il piccolo, soccorso dal 118, è stato portato in ospedale a Treviso e poi a Padova

Il papà ha avuto la forza di raccontare ai carabinieri, attimo dopo attimo, il dramma che ha vissuto sabato sera, mentre con il bimbo in braccio stava scendendo l’ultimo gradino delle scale di casa. Una ciabatta si è sfilata dal piede, ha perso l’equilibrio, è riuscito comunque a tenere stretto il piccolo Martino di due mesi, ma poi è caduto rovinosamente a terra.

Purtroppo il bimbo ha sbattuto violentemente la testa sullo stipite della porta. Il padre si è rialzato immediatamente ed ha chiamato la moglie. In casa c’erano anche alcuni famigliari stretti, che si trovavano lì per passare un sabato sera di festa dato che era l’onomastico del piccolo Martino. Papà Diego - umbro di origine, ma in servizio presso la guardia di finanza di Treviso - e la mamma Sara hanno capito subito la gravità dell’incidente anche perché il bimbo non ha pianto, non ha emesso nemmeno un lamento.

Ed è iniziato così un calvario senza resurrezione per questa famiglia: prima l’ospedale Ca’ Foncello, dove sono state prestate le prime cure, ma senza nessun risultato. Poi la corsa in elicottero a Padova, al centro specializzato nella neurochirurgia neonatale. Infine, la domenica pomeriggio il verdetto più impietoso: non c’è nulla da fare. Martino è volato in cielo dopo appena due mesi di vita. Lascia il fratellino di 2 anni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La procura della Repubblica ha aperto un fascicolo di inchiesta per verificare il racconto del genitore. Un atto dovuto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Incidente su via Battisti. Un motociclista falciato e portato con urgenza al pronto soccorso

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Il racconto di una mamma: la maestra di mio figlio è positiva al Covid, ecco tutto quello che non funziona nel sistema

  • Tragedia a Terni, rinvenuto dalla polizia di Stato cadavere di un uomo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento