rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca

Quattro compresse, due volte al giorno per cinque giorni: anche in Umbria arriva la pillola anti Covid

Prescritta ad una paziente della clinica di malattie infettive dell’ospedale di Perugia. L’assessore Coletto: l’obiettivo è ridurre i ricoveri ospedalieri

La pillola anti Covid arriva anche in Umbria. È stata infatti prescritta per la prima volta oggi mercoledì 5 gennaio 2022, la pillola anti-Covid-19 Lagevrio (molnupiravir) presso la clinica di malattie infettive dell’ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia, diretta dalla professoressa Daniela Francisci. Lo comunica l’assessore regionale alla salute e alle politiche sociali Luca Coletto.

“La paziente, selezionata secondo i criteri previsti dall’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) – sottolinea Coletto - effettuerà il trattamento presso il proprio domicilio attraverso l’assunzione di 4 compresse, 2 volte al giorno, per 5 giorni. Il farmaco è un antivirale orale, rivolto a pazienti adulti con malattia lieve-moderata di recente insorgenza e con condizioni cliniche concomitanti che rappresentino specifici fattori di rischio per lo sviluppo di Covid19 grave, da utilizzare il più precocemente possibile e al massimo entro 5 giorni. L’obiettivo principale di tali trattamenti è quello di contribuire a ridurre la quota di pazienti che necessitano di ricovero ospedaliero”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quattro compresse, due volte al giorno per cinque giorni: anche in Umbria arriva la pillola anti Covid

TerniToday è in caricamento