rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

Manifestazioni ‘No Green pass’ e ‘No vax’, stop alla protesta: “Individuate le aree sensibili dove non si potranno svolgere le iniziative”

Il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza si è riunito giovedì 18 novembre alla presenza dei rappresentanti delle forze dell’ordine e dei comuni di Terni, Orvieto, Narni ed Amelia

Una serie di aree sensibili individuate, all’interno delle quali non potranno essere svolte manifestazioni di protesta ‘No Green pass’ e ‘No vax’. Nel corso della mattinata di giovedì 18 novembre, il Prefetto Emilio Dario Sensi ha presieduto una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, alla presenza dei rappresentanti delle forze dell’ordine e dei Comuni di Terni, Orvieto, Narni ed Amelia. Nel corso dell’incontro sono state esaminate le misure da adottare, al fine di dare attuazione alla direttiva del 10 novembre con la quale il Ministro dell’Interno, in relazione alle frequenti manifestazioni di protesta e di contestazione sull’intero territorio nazionale avverso le misure di contenimento del contagio da Coronavirus (introduzione del green pass e promozione della campagna vaccinale) in taluni casi - causa di gravi criticità sia sul piano dell’ordine e della sicurezza pubblica che su quello del libero esercizio di altri diritti costituzionalmente garantiti - ha dettato alcune apposite indicazioni preordinate ad assicurare che lo svolgimento di tali eventi, avvenga nell’equilibrato contemperamento dei vari diritti ed interessi in gioco.

Nel corso della riunione, si è fatto riferimento alla necessità di rivolgere particolare attenzione all’individuazione di aree urbane sensibili, di specifico interesse per l’ordinato svolgimento della vita della comunità, in ragione dell’attuale situazione pandemica. In tal senso dovrà essere inibito lo svolgimento di ogni manifestazione pubblica di protesta pur preservando, in ogni caso, il diritto costituzionalmente garantito di riunirsi e di manifestare liberamente in ogni altro luogo pubblico. Sono stati pertanto condivisi alcuni criteri di riferimento per la individuazione di talune aree dove interdire, in via temporanea perdurando lo stato di emergenza, lo svolgimento delle manifestazioni.

Aree individuate

Comune di Terni: stazione; Piazza Dante; Viale della Stazione; Piazza Tacito; aree sensibili dove insistono i siti di vaccinazione – tamponi Covid (Piazzale Bosco, Piazzale Rivoluzione Francese, Viale Bramante, ecc.); aree e zone del centro storico.

Comune di Orvieto: Piazza della Repubblica; Piazza Duomo e Piazza Del Popolo.

Comune di Narni: zona centro storico ovvero Piazza Garibaldi, Piazza Cavour, Largo San Francesco, Via Garibaldi, Piazza dei Priori, Piazza Pozzo della Comunità, Piazza Alberti, Piazza I. Germani, Piazza Trento, Via Mazzini, Via Gattamelata, Via C. F. Ferruccio, Via A. Saffi, Via XX Settembre, Via Vittorio Emanuele.

Narni Scalo: Via del Parco, Parco Donatelli, Piazza Rossellini (compresa tra la scuola materna “G. Rodari” e la scuola primaria “S. Pertini”), Piazzale antistante la scuola secondaria di primo grado “L. Valli”, Via dei Garofani, Via della Libertà e vie limitrofe, Piazza V. De Sica, parcheggi antistanti gli istituti superiori “Gandhi” e I.T.E e aree destinate a parcheggio comprese tra Via della Libertà e Via Tuderte.

Comune di Amelia: Piazza Matteotti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manifestazioni ‘No Green pass’ e ‘No vax’, stop alla protesta: “Individuate le aree sensibili dove non si potranno svolgere le iniziative”

TerniToday è in caricamento