rotate-mobile
Cronaca Arrone

Rapina al supermercato, scattano gli arresti: in manette due diciottenni, caccia al terzo uomo

Operazione dei carabinieri di Terni dopo il colpo messo a segno ad Arrone: indagini serrate

Sono due 18enni i ragazzi arrestati dai carabinieri di Terni ritenuti i responsabili della rapina messa a segno al supermercato di via Marconi ad Arrone, venerdì intorno alle 20. Ora è caccia al terzo uomo. Al termine di una indagine serrata i carabinieri, che hanno lavorato a stretto contatto con la procura della Repubblica di Terni, sono riusciti a risalire ai responsabili del colpo. 

Secondo quanto ricostruito finota, in tre sono entrati nel supermercato, due armati di pistola, con cui hanno colpito anche il titolare dell'esercizio commerciale. Nel giro di due minuti, sono riusciti a fermare il lavoratore, poi hanno messo le mani sull'incasso giornaliero e sono fuggiti. Grazie anche alle testimonianza di passanti che li hanno visti salire in auto, sono risaliti alla targa dell'auto. I carabinieri allora hanno atteso il proprietario a casa: il rientro è avvenuto intorno alle 2 di notte. Nel frattempo il reparto scientifico ha analizzato gli indumenti ritrovati poco lontano dal supermercato, vicino a un locale di una azienda. Quando il titolare dell'auto è rierntrato a casa, è stato accompagnato in caserma, sostenendo di avere un alibi e indicando anche la persona a cui ha prestato la macchina quella sera. Alla fine i militari rintracciano A.R., 18enne ternano di origini albanesi, e poi anche K.O, coetaneo ternano di origine magrebine. Insieme hanno già compiuto alttre rapine a RImini. Sono stati sottoposti a fermo di polizia giudiziaria.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina al supermercato, scattano gli arresti: in manette due diciottenni, caccia al terzo uomo

TerniToday è in caricamento