rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Cronaca

Negozio cinese "pericoloso": multe per 10mila euro, giù le serrande e denuncia

Controlli dei carabinieri dell’ispettorato del lavoro in una rivendita di casalinghi a Terni. In un’autocarrozzeria lavorano senza green pass: scatta la sanzione

Diecimila euro di multe, attività sospesa “fino al ripristino delle condizioni di sicurezza” e titolare denunciata alla procura della Repubblica. Sono i provvedimenti adottati dai carabinieri dell’ispettorato del lavoro di Terni nei confronti di un negozio di casalinghi gestito da cittadini cinesi in seguito ad una serie di controlli svolti nei giorni scorsi.

Secondo la ricostruzione dei militari, l’ispezione avrebbe fatto emergere gravi violazioni in materia di sicurezza sul lavoro: l’attività è infatti risultata sprovvista del documento di valutazione dei rischi, oltre che del servizio di prevenzione e protezione e del relativo responsabile. La titolare dell’esercizio commerciale è stata denunciata a piede libero e i militari hanno disposto la sospensione dell’attività imprenditoriale fino al ripristino delle condizioni di sicurezza, oltre a comminare sanzioni amministrative e contravvenzioni penali per un ammontare di circa 10mila euro.

 Nell’ambito dei controlli, intensificati nel corso delle recenti festività pasquali, in una autocarrozzeria della periferia ternana sono stati trovati due lavoratori sprovvisti di certificazione verde valida: anche per loro è scattata una sanzione amministrativa per un totale di 1.200 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Negozio cinese "pericoloso": multe per 10mila euro, giù le serrande e denuncia

TerniToday è in caricamento