rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca

Terni città sicura, patto rinnovato per due anni: "Strumenti più efficaci per enti e forze dell'ordine"

Sottoscritto in prefettura l'intesa tra istituzioni e corpi di polizia: "Buoni risultati raggiunti finora, più sicurezza per la popolazione". Il prefetto Sensi ai saluti

Una azione coordinata e convergente per rafforzare la sicurezza. Questo l'obiettivo del "Patto per Terni sicura", rinnovato venerdì pomeriggio nella sala riunioni della prefettura di Terni, per le durata di altri due anni, alla presenza anche della governatrice Donatella Tesei. Al tavolo il prefetto Emilio Dario Sensi, che terminerà il suo lavoro in città il 31 marzo per raggiunti limiti di servizio, il sindaco di Terni, Leonardo Latini, la presidente della Provincia Laura Pernazza e l'assessore comunale alla polizia municipale Giovanna Scarcia, oltre ai rappresentanti di polizia di Stato, carabinieri e guardia di finanza. 
Il documento fa seguito ai patti già sottoscritti negli anni precedenti che le parti hanno rinnovato per attuare le linee di azione programmate e già avviate, "nella consapevolezza - ha spiegato il prefetto Sensi - che la complessità dei problemi di governo del territorio rende necessaria da parte di tutti i soggetti pubblici, nel rispetto delle proprie competenze, nell'ottica di favorire un’azione
coordinata e convergente per rafforzare i diritti e gli interessi della comunità locale".
L’atto punta in particolare al rafforzamento della collaborazione tra enti e forze dell'ordine "assegnando una particolare rilevanza alla prevenzione dei fenomeni di criminalità diffusa e predatoria e alla promozione del rispetto della legalità e del decoro urbano", ha proseguito il prefetto. "Il Comune è pronto a fare la sua parte - ha detto il sindaco Latini - nella consapevolezza che solo un rapporto sinergico tra le forze che operano sul territorio possa portare a risultati migliori per la comunità". "Da questo punto di vista - ha spiegato il questore Bruno Failla - punteremo a rafforzare anche il sistema del controllo del vicinato, che in questi anni ha dato segnali importanti su Terni". "Sono voluta essere presente personalmente a questo appuntamento - ha dichiarato la presidente Tesei - perché il tema della sicurezza è uno di quelli più rilevanti per il territorio. In base ai risultati ottenuti nei primi anni di attuazione del patto, il proseguimento dell'accordo va nella direzione di aumentare gli strumenti a disposizione delle autorità territoriali per una maggiore sicurezza dei cittadini".  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni città sicura, patto rinnovato per due anni: "Strumenti più efficaci per enti e forze dell'ordine"

TerniToday è in caricamento