"Mi ha ferito uno straniero con il coltello", ma si era tagliato da solo con la scatola del tonno

Denunciato un 41enne per simulazione di reato, la storia inventata per evitare il controllo della polizia

L'uomo si era ferito con il tonno

"Mi ha aggredito uno straniero con un coltello". Questo avrebbe detto il 41enne viterbese, ma domiciliato a Terni, agli agenti della squadra volante della polizia mostrando la mano insanguinata. Ma in realtà quella ferita se l'era procurata da solo, in casa, mentre apriva una scatoletta di tonno. Una storia inventata per evitare il controllo da parte degli agenti, temendo che la passata segnalazione per guida in stato di ebbrezza potesse poi portare a conseguenze più gravi, che gli è costata una denuncia per simulazione di reato

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • La storia | "I miei inquilini sono morosi da mesi. Sto pagando tutto io". Lo sfogo di una cittadina di Terni

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Tragedia ad Arrone, muore una giovane mamma: “Siamo tutti sotto choc, increduli e scossi”

Torna su
TerniToday è in caricamento