menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tagli sotto inchiesta, scatta l’indagine sui pini del Lungonera

Carabinieri forestali negli uffici comunali: acquisite le carte sulla “bonifica” di agosto. L’ipotesi degli inquirenti: ignorato il vincolo che proteggeva alcuni alberi

Il taglio dei pini di via Lungonera dello scorso mese di agosto diventa oggetto di indagine. I carabinieri forestali questa mattina hanno infatti acquisito una serie di documenti negli uffici comunali per verificare se l’operazione di bonifica – che ha interessato 44 alberi – sia stata effettuata tenendo conto anche di alcuni vincoli che avrebbero potuto tutelare alcune piante.

L’attività investigativa sarebbe scaturita, in particolare, da un esposto presentato all’indomani dell’operazione di taglio dall’associazione Vas di Terni, al quale – sembra – si sarebbero aggiunti altri documenti firmati da privati cittadini. Non risulta, al momento, che rappresentanti istituzionali abbiano presentato esposti.

Nel dettaglio, i dubbi riguarderebbero una porzione del totale dei pini abbattute. Si tratterebbe di quattro o cinque piante che, messe a dimora agli inizi del ‘900, non avrebbero dovuto essere abbattute. O almeno, questo è il dubbio che dovrà essere chiarito dall’attività investigativa avviata dalla procura della Repubblica di Terni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento