Tagli sotto inchiesta, scatta l’indagine sui pini del Lungonera

Carabinieri forestali negli uffici comunali: acquisite le carte sulla “bonifica” di agosto. L’ipotesi degli inquirenti: ignorato il vincolo che proteggeva alcuni alberi

Il taglio dei pini di via Lungonera dello scorso mese di agosto diventa oggetto di indagine. I carabinieri forestali questa mattina hanno infatti acquisito una serie di documenti negli uffici comunali per verificare se l’operazione di bonifica – che ha interessato 44 alberi – sia stata effettuata tenendo conto anche di alcuni vincoli che avrebbero potuto tutelare alcune piante.

L’attività investigativa sarebbe scaturita, in particolare, da un esposto presentato all’indomani dell’operazione di taglio dall’associazione Vas di Terni, al quale – sembra – si sarebbero aggiunti altri documenti firmati da privati cittadini. Non risulta, al momento, che rappresentanti istituzionali abbiano presentato esposti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel dettaglio, i dubbi riguarderebbero una porzione del totale dei pini abbattute. Si tratterebbe di quattro o cinque piante che, messe a dimora agli inizi del ‘900, non avrebbero dovuto essere abbattute. O almeno, questo è il dubbio che dovrà essere chiarito dall’attività investigativa avviata dalla procura della Repubblica di Terni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

  • Addio a Maria Chiara. Mons. Piemontese: "Non esiste un'app "Immuni" per la droga. La felicità è altrove"

  • Ospedale di Terni, ulteriore stretta sugli accessi: i provvedimenti attuati per limitare la diffusione del Coronavirus

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento