menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inseguimento per gelosia lungo le strade di Terni, la compagna: ecco come sono andate davvero le cose

La versione della donna dopo la ricostruzione della polizia. "Ha preso la mia auto senza permesso per andare a prostitute. E non sono stata io a speronarlo"

Ecco l’altra faccia della medaglia, una versione diversa dell’episodio che l’altra sera ha impegnato una pattuglia della squadra volante lungo le strade di Terni per bloccare un inseguimento per gelosia.

La ricostruzione vista da parte della donna, che nella versione della questura avrebbe inseguito il compagno per poi speronarlo con l’auto, vede però una dinamica diversa.

L’uomo si spostava con la macchina della compagna che però non ne aveva autorizzato l’utilizzo ed è per questo che stava cercando di riprendersi la vettura. Anche perché l’uomo, ricostruisce la compagna, stava usando la macchina per "spostare signorine", ossia prostitute. Ad un certo punto, lui avrebbe accelerato e lei lo ha inseguito ma l’uomo, non volendo farsi superare, ha strisciato la macchina guidata dalla compagnia.

È quando le due auto si sono fermate, c’è stata la sorpresa finale. A bordo non c’era una "nuova compagna" ma "una signorina della strada che tra l’altro la compagna non ha fatto altro che buttarla fuori dalla sua auto".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento