menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ladre in perlustrazione, i condomini chiamano i carabinieri. Le due si “difendono”: siamo qui per fare sesso con dei clienti

Terni, allarme di alcuni residenti di un palazzo in via del Carbonaio. Fermate dai militari due donne cinquantenni: scatta il foglio di via obbligatorio dal territorio comunale

“Siamo qui per fare sesso con dei clienti”. Così si sono giustificate due donne, una romana di 55 anni ed una sua coetanea originaria del Viterbese, che ieri mattina intorno alle 11 sono state fermate dai carabinieri di quartiere in via del Carbonaio a Terni.

Le due donne erano state notate poco prima da alcuni residenti di un condominio della zona: dagli spioncini degli appartamenti, i condomini le avevano viste sostare sui pianerottoli con atteggiamento sospetto. Forse, per verificare se le abitazioni fossero libere o se, al contrario, ci fossero i proprietari all’interno.

Allertati dalla centrale operativa, i carabinieri sono arrivati sul posto ed hanno identificato e perquisito le due donne. Le verifiche non hanno fatto emergere oggetti proventi di furto o materiale che poteva essere utilizzato per scassinare gli appartamenti. E le due, per giustificare la loro presenza in zona, hanno spiegato ai militari che si trovavano da quelle parti per avere degli “incontri sessuali” con dei presunti clienti.

La verifica in banca ha fatto emergere a loro carico numerosi precedenti penali per reati contro il patrimonio. Per questo, i carabinieri hanno proposto la misura del foglio di via obbligatorio dal territorio comunale di Terni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento