Picchia e deruba il padre e la madre per comprarsi la cocaina: arrestato dalla polizia

Ha minacciato di uccidere i genitori con un coltello, bloccato dagli agenti: ora è in carcere accusato di tentata rapina e lesioni

Un doloroso incubo. È quello vissuto da una coppia di genitori, picchiati e derubati in più occasioni dal figlio che chiedeva i soldi per comprarsi la cocaina.

L’ultimo episodio nella notte del 31 luglio quando l’uomo, 44 anni, si è presentato a casa del padre e della madre chiedendo 50 euro. Già nel pomeriggio aveva ricevuto 40 euro e così, al rifiuto dei genitori di consegnare altri soldi, è andato su tutte le furie.

Si è introdotto in casa passando per un finestra, poi ha brandito un coltello minacciandoli di morte. Ha poi stretto le mani attorno al collo del padre, scaraventandolo a terra.

Dopo queste “scintille”, se n’è andato per tornare poco dopo. Nel frattempo i genitori, terrorizzati, avevano allertato la squadra volante della questura. Gli agenti sono arrivati in tempo e lo hanno bloccato mentre prendeva a calci il portone di casa.

Una serie di furti, minacce e percosse che andavano avanti dalla scorsa primavera e che avevano portato i genitori a sporgere denuncia, magari sperando che questo avrebbe avviato un percorso di riabilitazione per il figlio. Episodi che sono sfociati anche in alcune visite al pronto soccorso per il padre e la madre dell’uomo, entrambi ultrasessantenni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’uomo dovrà ora rispondere di tentata rapina pluriaggravata e lesioni personali, atti persecutori, estorsioni aggravate e lesioni personali commesse dalla scorsa primavera. Dopo l’arresto, su ordine del pubblico ministero Raffaele Iannella, l’uomo è stato portato in carcere, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

  • Raccordo Orte-Terni, si apre voragine sulla carreggiata: traffico in tilt ed intervento del personale Anas

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento