Timbratura irregolare, i dipendenti rischiano 6 stipendi: dall'Umbria una sentenza salva-pubblici

Il caso di una lavoratrice del Comune di Assisi. La Corte dei conti ha giudicato la misura sanzionatoria prevista dalla norma "eccessiva, sproporzionata e manifestamente irragionevole"

Era prevedibile che accadesse. Anche perchè la norma aveva suscitato molto dubbi. Troppo sproporzionata la pena rispetto ad un danno che poteva essere anche marginale o minore. Nel 2016 fu emanato il Decreto Legislativo n. 116, che prevedeva che i dipendenti pubblici, i quali avessero fatto una timbratura irregolare anche solo per pochi minuti, avrebbero dovuto essere condannati, per danno d’immagine, ad un importo non inferiore a sei mesi di stipendio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel corso di un giudizio di fronte alla Corte dei conti dell’Umbria a carico di una dipendente del Comune di Assisi, la quale dopo nove ore di lavoro era uscita un’ora prima dall’orario previsto, l’Avv. Siro Centofanti ha sollevato la questione di costituzionalità dell’art. 1 del Decreto Legislativo n. 116, sia perché la Legge n. 124/2015 non conteneva una delega al Governo per introdurre norma in materia di responsabilità contabile, sia perché la previsione di un danno, pari alla retribuzione di 6 mesi, era assurda e sperequata rispetto ad assenze di poche decine di minuti.

Tutti i dettagli su perugiatoday.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

  • Raccordo Orte-Terni, si apre voragine sulla carreggiata: traffico in tilt ed intervento del personale Anas

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento