Arriva Mask to school nei centri commerciali Cospea Village e Quasar Village

L’iniziativa sociale è destinata ai giovani delle scuole del territorio e alle loro famiglie. In regalo mascherine chirurgiche certificate presentando il coupon generato dall’App

Si chiama Mask to school ed è l’iniziativa lanciata in questi giorni dai centri commerciali Cospea Village di Terni e Quasar Village di Corciano con l’obiettivo di portarsi in contatto con le famiglie del territorio attraverso un gesto di attenzione alla sicurezza e salute dei loro figli. Molte le scuole primarie e secondarie di primo grado che hanno aderito, alle quali sono state consegnate delle cartoline da destinare a ciascun alunno della scuola e attraverso le quali è possibile ricevere gratuitamente una mascherina chirurgica certificata riutilizzabile.

Il progetto, che coinvolge in tutto 19 centri commerciali del centro-sud Italia, è stato ideato da Davide Petrucci, responsabile Marketing Ethos, in collaborazione con Alla Vigna Eventi, che ha curato la parte di engagement, comunicazione e gestione delle attività territoriali, e Ideasfera, che si è occupata dell’upgrade dell’App. L’iniziativa, per il Quasar Village, è inoltre patrocinata dal Comune di Corciano.

Per partecipare all’iniziativa, infatti, basterà scaricare l’app ufficiale del centro commerciale sullo smartphone di un genitore, utilizzando il QR code riportato sulla cartolina. Una volta dentro, andrà inserito il codice segreto che si trova sulla stessa cartolina e si genererà, così, un coupon digitale. A questo punto basterà recarsi all’interno dei centri commerciali Quasar Village e Cospea Village, senza limite di tempo, mostrare il coupon in uno dei negozi della galleria e ritirare gratuitamente la mascherina.

“Le mascherine chirurgiche certificate – hanno spiegato gli ideatori dell’iniziativa – sono realizzate in lycra e sono lavabili e riutilizzabili, svolgendo adeguatamente le loro funzioni e mantenendo un bassissimo impatto ambientale”.

“I nostri centri commerciali – fanno sapere le direzioni e i management – confermano l’attenzione e il legame con il territorio: sostenere, accompagnare e appoggiare le famiglie che quotidianamente visitano le nostre strutture. Siamo profondamente grati alle famiglie del territorio per non aver mai perso la fiducia in noi e nel nostro costante lavoro per costruire un futuro sempre migliore da condividere insieme”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Esce dall'auto e poco dopo si accascia a terra e muore. Un sabato pomeriggio drammatico a Ferentillo

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • La profumeria ecobio e l’idea creativa di un’imprenditrice ternana: “Ispirata da una filosofia di vita”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

Torna su
TerniToday è in caricamento