rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Economia Narni

Purify, una scommessa da nove milioni di euro fra innovazione tecnologica e sistemi all’avanguardia

Inaugurato un nuovo impianto per la bonifica delle acque di falda e il trattamento di rifiuti liquidi nel sito di Nera Montoro

Inaugurato nella giornata di ieri il nuovo impianto per la bonifica delle acque di falda ed il trattamento di rifiuti liquidi di Purify, azienda che opera all’interno del sito di Nera Montoro a Narni.

Costituita nel giugno del 2017 con il conferimento del ramo d’azienda da parte della TerniEnergia che successivamente la totalità delle quote a Appalti Tecnologie Progettazione Ambienti e Costruzioni, Purify svolge l’attività di gestione tecnica ed operativa dell’impianto di depurazione biologica delle acque di falda, dell’impianto di depurazione chimico fisico e del sistema idraulico denominato “Barriera” formato da 48 (quarantotto) pozzi per l’emungimento dell’acqua sottoposta a trattamento, dei 95 (novantacinque) piezometri posti a controllo della falda del sito industriale di Nera Montoro.

Presidente del cda e direttore tecnico dell’azienda è Pierluigi Ruopoli, giovane imprenditore, già titolare di Atp, fondata nel 2006 come ditta individuale e ingegnere specializzato nel settore della depurazione dei reflui e rifiuti liquidi. Purify è oggi un’azienda in continua crescita, “grazie alla volontà di investire nell’innovazione tecnologica e in sistemi di trattamento all’avanguardia. L’obiettivo è puntare al miglioramento costante”.

“Al pretenzioso obiettivo di conduzione della bonifica delle acque di falda intrapreso dal 2016, oggi si lega l’attivazione di un’installazione di trattamento rifiuti liquidi conto terzi, al servizio del territorio ed in particolare della provincia di Terni. Dalla personale specializzazione nella depurazione dei reflui nasce quella che oggi è, oltre ad una vera e propria passione, una missione”.

L’impianto inaugurato nella giornata di ieri – alla presenza dell’amministrazione comunale di Narni e di una delegazione di Confindustria Umbria – è composto da una sezione di trattamento chimico fisico ed una biologica all’avanguardia per un investimento complessivo di oltre 9 milioni di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Purify, una scommessa da nove milioni di euro fra innovazione tecnologica e sistemi all’avanguardia

TerniToday è in caricamento