rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Economia

Sale anche l'inflazione: in città pasta a +22%, pane +7% in un mese

I Servizi statistici del Comune fanno il punto sui prezzi prima dello scoppio della guerra

A Terni l’inflazione tocca livelli record: nel mese di febbraio sale a +5,5%. La spinta è data principalmente dalla crescita dei prezzi dei carburanti, del costo di elettricità, gas e gasolio per riscaldamento che hanno raggiunto valori nettamente superiori rispetto a febbraio 2021 con rincari nel caso dell’energia elettrica quasi del 90%.

I Servizi statistici del comune di Terni hanno diffuso il bollettino di febbraio, specificando che si tratta di dati relativi ai prezzi precedenti allo scoppio del conflitto in Ucraina. Rincari generalizzati elevati anche per gli alimentari: frutta, pane e prodotti a base di cereali, pasta, carne. In particolare il pane in città è aumentato in media del 7% in un solo mese, il prezzo della pasta continua a crescere ed ha raggiunto +22,8% rispetto a febbraio 2021 e la farina costa quasi il 10% in più rispetto ad un anno fa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sale anche l'inflazione: in città pasta a +22%, pane +7% in un mese

TerniToday è in caricamento