rotate-mobile
Economia

Elezioni Rsu per sanità ed enti locali: "Dalla Uil 136 candidati, la maggior parte donne"

Il segretario delle Funzione Pubblica di Terni Gino Venturi in vista del voto del 5-6-7 aprile: evento il 7 marzo a Collescipoli con Michelangelo Librandi

La maggioranza dei candidati per le Rsu della Uil Fpl nei comparti sanità ed enti locali è donna. “Un risultato concreto – commenta Gino Venturi, segretario Uil Fpl di Terni - che cade proprio in prossimità dell’8 marzo”. Le elezioni per il rinnovo delle Rappresentanze Sindacali Unitarie sono in programma per i il 5-6-7 aprile, ma il tempo per la presentazione delle liste è scaduto il 25 febbraio. Nei settori degli enti locali e della sanità sono anche in provincia di Terni diverse migliaia i lavoratori chiamati ad eleggere i propri rappresentanti.

La Uil Fpl a Terni presenta 136 candidati in 47 enti diversi, tre nel comparto sanità (Ospedale, ASL 2 e ARPA) e il resto negli enti locali. In questo caso si va dal Comune di Polino con solo due dipendenti al Comune di Terni con 589 votanti. Molti anche i giovani che si sono messi in gioco nelle liste Uil Fpl decisi di doversi impegnare affinché i lavoratori pubblici abbiano riconosciuto quel protagonismo che gli spetta per la professionalità che assicurano. In lista lavoratori espressione di tutte le professionalità che, sia nel comparto sanità sia in quello degli enti locali, sono veramente tante e molto differenziate.

Ad aprire la campagna elettorale proprio la Uil Fpl che lunedì prossimo 7 marzo porta a Palazzo Catucci a Collescipoli il segretario generale nazionale Michelangelo Librandi per un incontro con i candidati.  “Siamo in un momento particolarissimo non solo per la situazione generale ma anche sul versante più strettamente contrattuale – osserva Venturi – infatti sono in queste settimane in discussione i contratti nazionali e il nuovo sistema di classificazione del personale. Abbiamo voluto che i nostri candidati abbiano informazioni di primo piano su questi argomenti consentendogli ancora una volta di essere il punto di riferimento certo e qualificato per tutti i lavoratori. Ma soprattutto abbiamo voluto dare la possibilità proprio ai candidati Uil Fpl, che vivono insieme ai colleghi quotidianamente nei posti di lavoro, di far direttamente sentire la loro voce, le loro proposte e le loro osservazioni a chi tratta questi argomenti con il Governo a livello nazionale”. Ciascun candidato potrà, a ruota libera, confrontarsi con il segretario nazionale della Uil Fpl facendo così arrivare direttamente l’apporto dei lavoratori ai vertici nazionali.  


"Del resto proprio in questi giorni una richiesta della Uil di Terni è riuscita a modificare nell’ipotesi di nuovo contratto nazionale enti locali un istituto che riguarda i servizi educativi, così come sempre dalla Uil Fpl di Terni è venuta la spinta decisiva che ha portato a riconoscere la vestizione quale orario di lavoro nel contratto nazionale della sanità portando milioni di euro aggiuntivi nelle tasche dei lavoratori. L’incontro di Collescipoli è anche un’ulteriore occasione per rilanciare il bisogno di avere servizi pubblici efficienti e ciò passa necessariamente attraverso la valorizzazione del personale, la formazione continua e il potenziando gli organici ormai quasi ovunque ridotti all’osso. All’incontro poi porterà la propria testimonianza la Comunità Ucraina di Terni con la quale la Uil Fpl ha rapporti di collaborazione da decenni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Rsu per sanità ed enti locali: "Dalla Uil 136 candidati, la maggior parte donne"

TerniToday è in caricamento