Economia

Vertenza Carrefour, giorni contati e lavoratori di fronte al bivio: trasferimento o buonuscita

Il supermercato di via Bramante verso la chiusura, prove di accordo tra azienda e sindacati. La proposta delle organizzazioni di categoria al Comune di Terni: ricollocare i dipendenti nelle nuove superfici di vendita

Il Carrefour di via Bramante a Terni ha i giorni contati. Il supermercato sta infatti per abbassare definitivamente le serrande in seguito alla scelta dell’azienda francese di dismettere progressivamente i punti vendita presenti in Italia per investire su quelli in Spagna.

Si tratta dunque sul destino dei 18 lavoratori dello store cittadino. Azienda e sindacati di categoria, così come riportato nell’edizione di oggi del Messaggero Umbria, hanno individuato due opzioni principali.

La prima ipotesi prevede la ricollocazione in altri punti vendita presenti in Italia che sarà accompagnata da un sostegno in busta paga pari a 600 euro per la durata di un anno per coprire le spese di affitto, oltre ad un contributo una tantum per sostenere le spese legate all’eventuale trasloco.

Altra opzione è quella di una buonuscita. L’importo massimo è pari a 63mila euro per un dipendente full time – ma la maggior parte dei lavoratori hanno un contratto part time - che rinuncia al posto di lavoro entro il prossimo 15 giugno. C’è tempo per accedere fino a metà luglio, poi l’importo scalerà progressivamente: 43mila euro per chi accetta entro il 30 giugno e 30mila euro entro il 15 luglio.

I rappresentanti sindacali di Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil hanno chiesto un incontro al sindaco Leonardo Latini. Nella giornata di ieri sono stati ricevuti dall’assessore al commercio, Stefano Fatale. La proposta dei rappresentanti dei lavoratori è quella di prevedere la possibilità di un reinserimento degli ex dipendenti Carrefour nelle nuove strutture commerciali che sono in fase di apertura a Terni.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vertenza Carrefour, giorni contati e lavoratori di fronte al bivio: trasferimento o buonuscita

TerniToday è in caricamento