Venerdì, 19 Luglio 2024
Meteo

Sole e fresco poi il rischio di elezioni “bagnate”: le previsioni meteo per i prossimi giorni

Solo qualche “innocuo annuvolamento” almeno fino a venerdì ma tra sabato e domenica potrebbe essere in arrivo un “progressivo deterioramento del tempo”

“Una circolazione di bassa pressione centrata sull’Ucraina continuerà a pilotare correnti piuttosto fresche attraverso tutta l’area balcanica fino all’Italia meridionale. Correnti che a contatto con un mare Mediterraneo ancora caldo avranno l’occasione per sviluppare ammassi nuvolosi anche importanti e forieri di piogge e locali temporali. Le zone che resteranno più esposte al flusso instabile saranno quelle insulari, soprattutto Sardegna orientale e Sicilia ionica ma rovesci non mancheranno anche sulla Calabria. Il resto della Penisola resterà più protetto da un campo di alta pressione di matrice afro mediterranea ma che di africano, almeno sul nostro settore, avrà ben poco visto che le temperature resteranno anche al di sotto della media, specie dove pioverà”.

Questa la possibile evoluzione meteo per le prossime 48 ore secondo Carlo Migliore, meteorologo di 3bmeteo.com. Gli esperti danno un quadro piuttosto stabile almeno fino al tardo pomeriggio di venerdì. Giovedì, Nord e Centro Italia vedranno “sole prevalente con qualche innocuo annuvolamento”, così come parte del Sud, ad eccezione di “bassa Calabria, Sicilia orientale e Sardegna soprattutto orientale con occasione per piogge e rovesci, localmente anche a sfondo temporalesco”.

Quadro simile per venerdì fatta eccezione per “qualche addensamento sulla Liguria e dal pomeriggio sera anche sulle Alpi centro occidentali”. Al Centro “tempo soleggiato, verso sera qualche nube in arrivo sull’alta Toscana. Sud, ancora qualche disturbo su Sicilia e Sardegna ma con fenomeni in esaurimento, soleggiato sui settori peninsulari. Temperature in lieve generale aumento”.

Tra sabato e domenica potrebbe essere invece possibile “un progressivo deterioramento del tempo per l’arrivo di alcune piogge che potrebbero rendere bagnata la giornata delle elezioni su alcune regioni. In particolare – spiega Lorenzo Badellino, di 3bmeteo.com - sabato la parte più avanzata del fronte dovrebbe innescare un aumento della nuvolosità già da inizio giornata al Nordovest, dove entro sera comparirebbero le prime piogge che sul finire della giornata potrebbero farsi localmente intense. Sul resto d’Italia invece si manterrebbero condizioni più stabili per la permanenza dell’anticiclone sul Mediterraneo centrale, anche con un certo incremento delle temperature innescato dalla risalita di correnti miti meridionali che precedono l’arrivo del fronte”.

“Non è ancora chiara l’evoluzione successiva del fronte – aggiunge - ma nella giornata di domenica potrebbe vedersela con la resistenza esercitata dall’anticiclone sul Mediterraneo centrale, rallentando il suo naturale spostamento verso est. Potrebbe quindi limitarsi a determinare una domenica nuvolosa e piovosa sulle regioni settentrionali e su parte di quelle centrali, mentre il resto del Centro Italia e il Sud rimarrebbero più protetti dall’anticiclone e in condizioni più stabili. Ma la distanza temporale è notevole e ciò impedisce di entrare in maggiori dettagli previsionali, con la possibilità inoltre che nei prossimi giorni la tendenza subisca modifiche anche sostanziali. Vi terremo informati sugli sviluppi con i prossimi aggiornamenti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sole e fresco poi il rischio di elezioni “bagnate”: le previsioni meteo per i prossimi giorni
TerniToday è in caricamento