rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Notizie dall'Umbria

Direttore del personale di un'azienda bacia e palpeggia una dipendente: condannato

Sei anni di reclusione per violenza sessuale e 30mila euro di risarcimento. Il superiore avrebbe anche minacciato di licenziare la vittima e il marito

Un tifernate di 51 anni, difeso dagli avvocati Francesco Falcinelli e Marcello Volpi, è stato condannato a 6 anni di reclusione e al pagamento di una provvisionale di 30mila euro, per aver molestato sessualmente sul lavoro una dipendente.

La notizia è riportata dai quotidiani locali.

La vittima, costituita parte civile tramite l’avvocato Franco Arcaleni, ha denunciato di molestie sessuali (avrebbe tentato di baciarla una volta convocata ne suo ufficio e di averla toccata nelle parti intime in un’altra occasione) e di comportamenti violenti e inappropriati, fino ad arrivare a minacciarle di licenziare lei e il marito se non avesse acconsentito ad avere una relazione con lui.

La Procura di Perugia aveva anche contestato l’aggravante di aver abusato della propria posizione di superiore della vittima. Il sostituto procuratore aveva chiesto 3 anni di pena, considerando che alcune accuse erano prescritte. Il Collegio ha emesso una sentenza con un numero di anni di condanna doppio rispetto alle richieste della Procura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Direttore del personale di un'azienda bacia e palpeggia una dipendente: condannato

TerniToday è in caricamento