menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Palazzo Donini, sede della Regione Umbria

Palazzo Donini, sede della Regione Umbria

Regione, ecco i nuovi direttori generali. Cambio al vertice della Usl Umbria 2: arriva Massimo De Fino

Via libera alle nomine da Palazzo Donini: stipendio lordo da 120 mila euro l’anno ma incarichi da sei mesi rinnovabili

La giunta regionale dell’Umbria ha nominato quattro direttori regionali e i due commissari straordinari delle Aziende Usl Umbria 1 e Usl Umbria 2.

Questi i direttori regionali nominati dall’esecutivo: Carlo Cipiciani, a cui è stata affidata la Direzione risorse, programmazione, cultura, turismo; il veneto Claudio Dario, a cui è stata affidata la Direzione salute e welfare; Stefano Nodessi Proietti, a cui è stata affidata la Direzione governo del territorio, ambiente, protezione civile, dal primo gennaio 2018 ad oggi è stato dirigente tecnico dell’Autorità umbra rifiuti e idrico (AURI); Luigi Rossetti, a cui è stata affidata la Direzione sviluppo economico, agricoltura, lavoro, istruzione, agenda digitale.

Tutti gli incarichi avranno la durata di sei mesi e decorreranno dal 1 gennaio 2020, ad eccezione della Direzione governo del territorio, ambiente, protezione civile che ha decorrenza dal 17 febbraio 2020, data in cui cesserà l’incarico ricoperto dal direttore Alfiero Moretti. 

I direttori generali avranno un compenso annuo lordo prossimo ai 120mila euro, cui potrà essere aggiunto un eventuale bonus fino ad un massimo 10% in base ai risultati conseguiti.

La giunta regionale ha, inoltre, nominato commissario straordinario della Azienda Usl Umbria 1 Silvio Pasqui, in sostituzione del dimissionario Luca Lavazza, e commissario straordinario della Usl Umbria 2 Massimo De Fino, in sostituzione del dimissionario Massimo Braganti. Gli incarichi avranno durata semestrale, fino al 30 giugno 2020. Silvio Pasqui attualmente è direttore sanitario della Usl Umbria 1, mentre Massimo De Fino è direttore sanitario dell’Azienda ospedaliera “Santa Maria” di Terni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Muore la padrona e restano "orfani". Due gatti cercano famiglia a Terni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento