rotate-mobile
Calcio

Frosinone-Ternana, Aurelio Andreazzoli: “Siamo in debito nei confronti dei tifosi. Al nostro fianco nella giornata di Santo Stefano”

Il tecnico presenta la sfida del Benito Stirpe: “È la partita migliore da affrontare contro una squadra che gioca bene e detiene una media stratosferica"

Un ultimo impegno prima di congedarsi temporaneamente dal campionato. A due giorni da Frosinone-Ternana mister Aurelio Andreazzoli è intervenuto in sala stampa per presentare la sfida del Benito Stirpe. È stata anche occasione per scambiarsi gli auguri di Natale, in previsione della festività ormai prossima.

“Faccio gli auguri a tutta la città ossia tifosi e non” le parole di mister Andreazzoli prima di rispondere le domande dei presenti: “Tutta la settimana l’abbiamo rivolta a ciò che deve essere migliorato, in una direzione ben precisa consapevoli anche del buono che è stato fatto. Nel calcio poi conta segnare. I nostri avversari sono stati più bravi. Tuttavia le idee chiare le abbiamo ed andiamo su quella direzione”. Trasferta di Frosinone: “Ci da la possibilità di cancellare la sconfitta contro il Como. È la partita migliore da affrontare contro una squadra che gioca bene, detiene una media stratosferica, non concede quasi nulla agli avversari quantomeno in casa. Confrontarsi con un avversario del genere è un bel test”.

Partita contro il Como: “Sono stato un po' troppo negativo a prima analisi”. Focus infortunati: “Corrado è un po' da verificare dopo lo stage in nazionale. Sono infortunati, come è noto, Capuano e Donnarumma. Infine Rovaglia ha avuto un problema muscolare un pochino trascurato per la voglia di fare. Un ragazzo molto attivo, partecipe e non ci sarà”. Novità di formazione: “Qualcosina faremo. L’assenza di Francesco Di Tacchio pesa poiché rappresenta un filtro per la squadra. Senza lui occorrerà essere più equilibrati. Pertanto dovremo trovare una soluzione. Abbiamo contato tante occasioni avute a disposizione. L’importante è essere produttivi per diventare realizzativi. Anzi occorre aumentare la produttività perché prima o poi lo diventeremo realizzativi”.

Le marcature subite contro il Como: “I nostri difensori più Di Tacchio contro il Cagliari hanno fatto un gran bel lavoro. Può capitare ad andare incontro ad un errore come accaduto contro i lariani. È la presa di posizione che fa la differenza in quel caso (il primo gol segnato da Cutrone ndr). Il 27 dicembre mattina faremo allenamento poi rientriamo il 5 gennaio pomeriggio poiché i calciatori hanno diritto alla loro settimana. Avranno una scheda di lavoro e ci dovranno dar conto dell’attività svolta”. Allo Stirpe 1074 tifosi: “Dobbiamo essere riconoscenti nei loro confronti e siamo anche in debito anche perché hanno deciso di essere al nostro fianco nel giorno di Santo Stefano. Siamo i protagonisti ma non siamo soli”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frosinone-Ternana, Aurelio Andreazzoli: “Siamo in debito nei confronti dei tifosi. Al nostro fianco nella giornata di Santo Stefano”

TerniToday è in caricamento