Un mondo di plastica. Anzi, di “Polistirolo”: ecco il nuovo singolo di Giuseppe Anastasi

Il videoclip del brano che chiude la “tetralogia” dedicata all’ambiente del cantautore siciliano. “L’ho scritto dopo aver visto un immagine dal satellite del Pacific Trash Vortex. Vi invito a non andarla a vedere”

 

Il profumo di una rosa. Oppure il sole, l’aria rarefatta di un caldo pomeriggio d’estate. Ad ispirare una canzone possono essere tante cose. Anche, “l’isola di plastica grossa come la Spagna nel mezzo dell’oceano Pacifico: una tragica denuncia dei tragici cambiamenti climatici in atto”.

Esce oggi Polistirolo, il nuovo singolo firmato da Giuseppe Anastasi: “L’ultima canzone della tetralogia” dedicata all’ambiente. “L’ho scritta dopo aver visto un immagine dal satellite del Pacific Trash Vortex. Vi invito a non andarla a vedere”.

Malamoreno che cantò Rosalba (Arisa) a Sanremo nel 2010, fu la prima canzone che scrissi con il cambiamento climatico come protagonista. Il testo è di un catastrofismo totale, distopico, ambientato nel 2087, ma per compensare tutta questa fine del mondo, scrissi una melodia assolutamente allegra – scrive Anastasi, prolifico autore per decine di cantanti italiani, professionista apprezzato al Cet di Mogol e ormai amerino di adozione da diversi anni - Avendo a disposizione il palcoscenico più importante d’Italia, la mia speranza era quella di far riflettere la gente sul cambiamento climatico, ma la melodia, l’arrangiamento e la complicità straordinaria delle sorelle Marinetti, fecero di Malamoreno una canzone allegra. Dopo questa esperienza scrissi altre canzoni con lo stesso argomento: Gaia cantata sempre da Rosalba e 2089, cantata da me sul palco dell’Ariston quando vinsi la targa Tenco. Canzoni con melodie molto meno allegre. Tutto questo preambolo – aggiunge nel post su facebook che accompagna l’uscita del singolo - per dirvi che oggi esce Polistirolo, l’ultima canzone della tetralogia”.

Ad accompagnare Anastasi una band quasi tutta ternana: Valter Sacripanti (batteria), Cristian Pratofiorito (tastiere), Antonio Lusi (basso) e Elvys Damiano (chitarre) mentre la regia del video è stata affidata a Giaco Moschetti.

Polistirolo è il terzo singolo di Anastasi che anticipa l’uscita del nuovo album di inediti (il secondo, dopo Canzoni ravvicinate del vecchio tipo) che è prevista per l’autunno.

Potrebbe Interessarti

Torna su
TerniToday è in caricamento