rotate-mobile
Giovedì, 1 Dicembre 2022
Narni Narni

Comune di Narni, Lions Club spegne 47 candeline: “Traguardo significativo ed importante”

La cerimonia, coordinata dal cerimoniere Federico Montesi, è iniziata con il consueto tocco della campana, da parte del presidente Gianluca Gambini. Tante le personalità presenti alla serata

Una serata conviviale per celebrare il 47esimo compleanno del Lions Club di Narni. La cerimonia, che ha visto la partecipazione di un nutrito numero di soci ed ospiti, è stata organizzata presso un noto ristorante del narnese. La cerimonia, coordinata dal cerimoniere Federico Montesi, è iniziata con il consueto tocco della campana, da parte del presidente Gianluca Gambini. Tante le personalità presenti alla serata. A cominciare dal Vice Governatore Michele Martella, il Past Governatore Pietro Pegoraro, il presidente "Zona B - VIII Circoscrizione" Carlo Viola, i presidenti del Lions Club Terni Host Stefano Lupi, del Lions Club San Valentino Giuseppe Fatati, del Lions Club San Gemini, Corso Viola di Campalto, del Lions Club Marsciano Giuseppe Tullio, del Lions Club Orvieto Alessandra Cannistrà ed ancora del Cerimoniere del Lions Club di Todi e del segretario del Lions Club Terni "Interamna" Francesca Margheriti. Alla cerimonia era presente anche il sindaco di Narni Lorenzo Lucarelli, al suo primo incontro, nelle vesti di primo cittadino, con il mondo Lions.

L'INTERVENTO DEL PRESIDENTE GIANLUCA GAMBINI

"Siamo qui a festeggiare il 47esimo compleanno del nostro club di Narni. Si tratta di un traguardo significativo ed importante, testimonianza delle radici solide su cui erge il club Lions di Narni. Nel tempo, impegno, volontà, senso di appartenenza e spirito di servizio sono stati basilari per dare corso, anno dopo anno, ad un insieme di azioni concrete volte al bene della collettività. Quarantasette anni di operatività sul territorio e per il territorio sono davvero tanti, come tanti sono stati i 'service' realizzati; essi hanno riguardato vari ambiti, da quello del volontariato a quello sanitario, passando attraverso il sociale e la cultura con interventi di restauro di varie opere d'arte. Accanto a queste attività non è mancata l’organizzazione di importanti  convegni. Amicizia, coinvolgimento e collaborazione sono stati quei valori ispiratori attraverso i quali il club ha costantemente manifestato il proprio essere e che dovrà mantenere anche durante la mia annata 'lionistica', mosso sempre da uno spirito di umiltà e da grande entusiasmo. Per quanto riguarda l'immediato futuro, partecipando attivamente alla vita ed alle iniziative del club, rispettando le regole dello statuto, realizzeremo e completeremo molti 'service' con l’obiettivo prioritario del 'fare insieme squadra', al servizio sia del singolo che della collettività. Una collettività che ha bisogno, soprattutto in questa fase storica, di noi. Il nostro 'faro' e la nostra concentrazione stazioneranno su alcune parole chiave: utilità, concretezza, essenzialità, sul bene civico, culturale, sociale e  morale. Ricordo, a mero titolo di esempio, alcuni 'service' già deliberati e che riguardano contributi alle famiglie bisognose, attraverso la consegna di buoni spesa. In programma abbiamo l’approfondimento di temi sanitari, quali quelli riguardanti l'Alzheimer ed il diabete. Porremo la nostra attenzione anche verso altri temi sensibili sul fronte dell'educazione civica ed affronteremo il tema dell’acqua attraverso l’organizzazione di convegni  specifici con importanti relatori. Disporremo borse di studio a favore di studenti meritevoli delle scuole e daremo sempre adeguato spazio  alle manifestazioni in 'Interclub'. Il prossimo 13 novembre, in occasione della giornata mondiale del diabete organizzeremo in piazza XXI Settembre ad Amelia, così come avvenuto di recente a Narni, un test gratuito della glicemia e controllo pressione e saturazione. Il 25 novembre, in occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne, nell’ambito del service nazionale educazione civica nelle scuole superiori, terremo un convegno sul tema 'Violenza di genere e parità' dei diritti nella scuola e nello sport. Tutto questo sarà possibile grazie ad una forza incredibile, che appartiene ad ognuno dei nostri soci, sempre disponibili a collaborare per i risultati del club e dei Lions, pronti a fare squadra e dare massimo sostegno ad ogni iniziativa. Grazie dunque alla disponibilità di ognuno di loro e di tutti i soci, abbiamo realizzato i comitati, riuscendo così a far emergere le eccellenze di ognuno. Questa forza dedicata alla migliore riuscita dei nostri service, è dono e valore prezioso alle nostre vite e alla collettività".

L'INTERVENTO DEL PAST PRESIDENTE CESARE DI ERASMO

"Quarantasette anni fa alcuni illustri cittadini, pervasi da un elevato spirito di servizio verso la comunità, decisero di farsi promotori di una nobile iniziativa filantropica approdando sul pianeta Lions, con la sponsorizzazione del Club di Todi, permettendo a pieno titolo alla città di Narni di essere annoverata fra le numerose città del mondo a potersi fregiare di tale ambito riconoscimento. Se oggi siamo qui riuniti lo dobbiamo  a loro. la Charter svolga funzioni sociali che contribuiscono alla formazione culturale, nel senso che risveglia in ciascuno il senso dell’appartenenza ad una struttura associativa, rigorosamente inquadrata nel settore no profit, basata sul sostegno di valori etico morali a beneficio esclusivo della comunità di riferimento. Il ns. intento resta sempre quello di poter realizzare in senso ampio quel principio di cittadinanza attiva per il bene della comunità e che costituisce uno degli elementi fondanti del lionismo. Viviamo tempi assai difficili e complicati che hanno portato ad una deriva sociale assai preoccupante e densa di incognite,  che si sta tentando di arginare con misure pesanti e restrittive che, seppure urgenti  e necessarie, colpiscono indiscriminatamente l’intera società ma soprattutto le fasce più povere e bisognose. Gli ampi spazi di disequilibrio sociale che emergono saranno il principale punto di riferimento istituzionale a cui dovremo porre attenzione nella speranza di apportare, seppure in forma sussidiaria, speranza e sollievo al territorio  nelle sue molteplici articolazioni socio-economiche".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune di Narni, Lions Club spegne 47 candeline: “Traguardo significativo ed importante”

TerniToday è in caricamento