rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Narni Narni

Narni, verso la corsa all’Anello e focus sicurezza: “La gestione dell'ordine pubblico è un fatto di primaria importanza”

Il consigliere comunale Sergio Bruschini: “Si dovrà fare in modo che i controlli delle forze dell'ordine siano attenti e costanti e che vengano estesi ai luoghi più appartati della città”

Dare massima attenzione alla sicurezza nei giorni di festa. A suggerire la cosa è Sergio Bruschini di Forza Italia. Il consigliere comunale si appella all'amministrazione comunale ed ai responsabili dell'Ente Corsa e dei terzieri, affinché la cinquantacinquesima edizione della corsa all'Anello possa essere vissuta da tutti in tutta tranquillità. "Saranno - afferma il consigliere di opposizione -, tre settimane ricche di eventi, durante le quali la città sarà presa di mira da migliaia di visitatori. Ogni angolo del centro storico, anche quelli più nascosti, si riempirà di gente, in modo particolare nelle ore serali e notturne. Sulla base di fatti di cronaca avvenuti in passato - va subito al sodo Bruschini -, mi corre l'obbligo di ricordare che, accanto alla bellezza degli spettacoli, delle rievocazioni alle quali assistere e delle allegre e spensierate serate che è possibile trascorrere in compagnia all'interno delle "hostarie", ci sono anche altre questioni da tenere in debita considerazione. Mi riferisco alla sicurezza, un tema che è di grande attualità in occasione di eventi importanti come la festa narnese. La gestione dell'ordine pubblico è un fatto di primaria importanza, perché è da essa che dipenderà il buon andamento della prossima edizione della Corsa all'Anello”.

“Narni è caratterizzata da un centro storico dove in situazioni "normali" vivono non più di 2.500 persone, ma che in occasione dei giorni di festa vede moltiplicarsi questi numeri. Si tratta di dati che i nostri amministratori ben conoscono e dei quali sono al corrente anche le forze dell'ordine. E' necessario, pertanto, - insiste il consigliere di Forza Italia -, pensare in anticipo a come organizzare i servizi d'ordine, in modo particolare nelle ore serali e notturne, in modo da non farsi trovare impreparati e da prevenire episodi che, come avvenuto in passato, oltre a mettere a repentaglio la sicurezza dei visitatori, rischiano anche di compromettere l'immagine della nostra città”.

“Si dovrà fare in modo che i controlli delle forze dell'ordine siano attenti e costanti e che vengano estesi ai luoghi più appartati della città. In passato avevo auspicato anche che venisse presa in considerazione la possibilità di dotarsi di un'assicurazione che intervenisse nei casi in cui si fossero verificati danni alle cose appartenenti ai privati cittadini. Insomma si faccia in modo che la festa si svolga nel rispetto delle regole e del decoro che la nostra città e una manifestazione importante come la Corsa all'anello meritano. I nostri amministratori provvedano a relazionarsi con Prefetto e Questore facendo loro presente che in queste tre settimane di festa, a partire dal tardo pomeriggio, è opportuno che inviino a Narni quanti più uomini possibili fra Carabinieri, Polizia e Guardia di Finanza, sia in divisa che in borghese. Riguardo ai punti maggiormente sensibili dove le forze dell'ordine dovranno agire, non è difficile individuarli e anche in questo caso, spetta ai nostri amministratori, magari di concerto con i responsabili dell'Ente Corsa e dei Terzieri, segnalarli a chi di dovere".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Narni, verso la corsa all’Anello e focus sicurezza: “La gestione dell'ordine pubblico è un fatto di primaria importanza”

TerniToday è in caricamento