rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
Narni Narni

Narni: “L’ospedale rischia un ulteriore ridimensionamento dei servizi offerti”

Preoccupazione del Centro studi Malfatti: “La piaga dell’insufficiente servizio sanitario regionale va affrontato con il concorso di tutte le forze sociali e dei sindaci”

Preoccupazione esternata dal Centro studi Malfatti sull’attuale situazione del sistema sanitario regionale. In una lunga nota, il Centro studi ha chiesto la mobilitazione dei sindaci e di tutte le forze sociali per affrontare quella che viene definita una “piaga”. La nota inizia prendendo in esame la situazione dell’ospedale di Narni: “Ricordiamo che il comune di Narni sta rischiando un ulteriore ridimensionamento dei servizi offerti dal suo piccolo ma prezioso presidio ospedaliero. Forse la sua soppressione. La ormai piaga dell’insufficiente servizio sanitario regionale, per mancanza di risorse finanziarie, di personale medico e paramedico, per un sempre più assurdo sistema di gestione, che definisce aziende gli ospedali, chiude i presidi di primo soccorso e riduce quelli di guardia medica, riduce drasticamente o taglia prestazioni e farmaci, spende quote crescenti dei fondi pubblici in sanità privata, mentre chiude corsie nei grandi ospedali regionali, potrà essere affrontato soltanto con il concorso di tutte le forze sociali e dei sindaci, questi ultimi rappresentanti di prima linea dei cittadini”. 

Ed ecco l’appello lanciato: “Comprendiamo che in tempi di elezioni amministrative sia particolarmente difficile e scomodo disturbare il conduttore regionale, ma non pare vi sia più molto tempo per tergiversare. O i sindaci riprenderanno in mano l’azione politica, o i nodi delle carenze strutturali evidenziate si sommeranno alla carenza di medici di medicina generale, che probabilmente rappresenteranno il detonatore di interventi ben diversi, magari guidati da piccoli movimentini estemporanei che si stanno organizzando in tutta la regione, probabilmente con finalità da orticello personale. Per quanto ci riguarda i nostri interlocutori di una cosa possono stare certi, nessun membro del Centro Studi Malfatti partecipa a competizioni elettorali, nessuno dei nostri membri rappresenta un competitore per i sindaci, semmai un partner”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Narni: “L’ospedale rischia un ulteriore ridimensionamento dei servizi offerti”

TerniToday è in caricamento