Lunedì, 20 Settembre 2021
Blog Amelia

Elezioni ad Amelia, Azione Umbria: “In atto logica della distruzione”

L’intervento di Marco Mazzalupi, del comitato promotore di Azione Umbria, sullo scontro in atto all’interno del Pd in vista delle elezioni di ottobre

Marco Mazzalupi - Comitato Promotore Azione Umbria

Anche ad Amelia si continua ad assistere all’aberrante logica della distruzione delle coalizioni Liberali, Progressiste e Democratiche costituite in questi mesi di complesso lavoro. Evento scellerato che si sta tentando di mettere in atto in gran parte dell'Umbria.

Per quel poco che ci ha insegnato la politica, il ruolo degli apicali di un partito era quello di trovare congiunture di sintesi cercando di essere unitari nel percorso individuato dalle segreterie cittadine e poi man mano a salire (pensa che strana la democrazia). Invece no, questo non accade nel Pd umbro dove il segretario Bori si presenta ai tavoli locali per proporre-imporre il suo teorema in barba alle convergenze individuate dalle segreterie territoriali dando cosí in pasto alle coalizioni di centro destra Comuni strategici. Il segretario Letta e i Saggi umbri del Partito Democratico dovrebbero interrogarsi sulla lealtà o meno di Bori, a me sembra più appartenere alle fila della Lega. E cosa succederà a Narni, ed a Terni o Perugia? Gli sarà permesso ancora ciò?

Vi sembra davvero logico non governare per garantirsi qualche scranno? Ma cosa sarà delle opportunità che ci sottoporrà il PNRR se saremo fuori da ogni decisione per solo vezzo partitico o peggio ancora personalistico? Tra le altre cose ad Amelia è stata trovata unità di intenti sul segretario stesso del PD amerino ed in democrazia se una minoranza, perché di tale si tratta non è d'accordo o esce o si fa da parte; perché la Democrazia conta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni ad Amelia, Azione Umbria: “In atto logica della distruzione”

TerniToday è in caricamento