Minacce e insulti contro i volontari Enpa, interviene la polizia locale: “Hanno anche cercato di investirci”

Gli animalisti a Miranda per gestire la situazione di una colonia felina, residenti in rivolta: “C’è mancato poco che venissimo picchiati, sporgeremo denuncia”

Foto di repertorio

È dovuta arrivare una pattuglia della polizia locale per sedare la “rivolta” scoppia a Miranda da parte dei residenti contro i volontari di Enpa Terni, intervenuti per gestire la situazione di una colonia felina, che rischiava di “diventare incontrollabile, per il numero elevato e per l’igiene del luogo”.

Gli episodi, che si sono verificati nelle giornate del 13 e 17 agosto, sono raccontati dalla stessa associazione sulla propria pagina facebook. Prima l’antefatto: “Gli abitanti hanno promosso una raccolta di firme che è stata inviata al Comune di Terni chiedendo un intervento urgente. La polizia municipale e l’Asl 2 hanno effettuato un sopralluogo ed hanno registrato la colonia che, per legge, è protetta. Il Comune e l’Asl hanno contattato l’Enpa – scrivono i volontari - per cercare di risolvere il problema del sovraffollamento di animali ed anche quello igienico perché i gatti erano affetti da forte diarrea”.

È così che i volontari Enpa salgono a Miranda per due volte, il 13 e il 17 agosto, “a loro spese e con una temperatura torrida, per effettuare le sterilizzazioni e curare gli animali, ormai magrissimi ed in condizioni di salute precaria”.

“Qualcuno penserà che sono stati ben accolti e magari anche ringraziati – scrivono ironicamente sulla pagina facebook - Nemmeno per sogno: sono stati minacciati, insultati, derisi, e qualche energumeno ha provato ad investirli con un’ape, altri residenti sono andati avanti con le mani e poco c’è mancato che i nostri volontari venissero picchiati”.

Alla fine del primo intervento, “sono stati catturati 16 gatti, sterilizzati, curati (niente più diarrea) e naturalmente riportati sul luogo, durante il secondo intervento del 17 agosto, come prevede la legge. È scoppiato il finimondo, perché secondo alcuni residenti i gatti dovevano essere abbandonati nelle campagne e non essere riportati in paese. Altre minacce, insulti e aggressioni non solo verbali. L’Asl ha dovuto inviare l’operatore e i vigili urbani per sedare la rivolta. Sono stati catturati altri 9 gatti e consegnati all’Asl per la cura e la sterilizzazione”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Naturalmente l’Enpa sporgerà denuncia contro gli aggressori che hanno minacciato di uccidere gli animali, visto che si tratta di un reato penale. Un ringraziamento particolare ai volontari che hanno svolto un intervento ammirevole in un ambiente ostile solo per il grande amore verso gli animali, in particolare Catia, Ester e Ubaldina”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nasce il primo ristorante fantasma in città. L’idea di un giovane ternano: “Voglio contribuire al rilancio del nostro territorio”

  • Ferite al volto e alla testa e una spalla fratturata: anziano aggredito in centro a Terni mentre va a votare

  • Incidente sul raccordo, mezzo pesante si ribalta e viene tamponato: autotrasportatore in rianimazione

  • Turismo, Terni fa il pieno e incassa l’oscar di Volagratis: è la prima tra le dieci mete emergenti del 2020

  • Mercatino di Natale a Terni. Cambia la location dopo le polemiche dello scorso anno: “Via libera a 60 mila euro per gli eventi"

  • Referendum, un plebiscito per il “sì”: i risultati definitivi comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento