Dipendente positivo al Coronavirus, chiusi due reparti dell'ospedale di Orvieto

Il provvedimento riguarda i reparti di ortopedia e chirurgia. Il resto della struttura rimarrà aperta

Dopo che un infermiere è risultato essere positivo al Coronavirus, due reparti dell'ospedale di Orvieto sono stati chiusi in via precauzionale. Come riportato dall'Ansa, i provvedimento ha riguardato ortopedia e chirurgia dove si procederà ora alla sanificazione delle stanze per ripristinare appena sarà possibile l’attività. L'ospedale rimane comunque regolarmente aperto.
I pazienti dei due reparti sono stati dimessi o trasferiti in altre strutture, tutti in quarantena precauzionale. Stessa misura adottata per il personale sanitario.
L'origine del contagio del dipendente dell'ospedale di Orvieto - già in isolamento fiduciario a casa - è "fuori dall'Umbria", come ha spiegato all'Ansa l'assessore regionale alla Sanità Luca Coletto. "Abbiamo già tracciato tutti i suoi contatti - ha aggiunto - e si conferma che nella regione non c'è alcun focolaio di coronavirus".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento