Veleno al posto di cibo e crocchette, trovata morta una gatta: “Ha sofferto in modo atroce”

Scoperto un primo cadavere dopo la denuncia dei volontari Enpa a Quadrelli, il post di condanna: “Ero una gatta libera, nell’altro mondo dove ci troviamo c’è giustizia”

Il sospetto ha assunto la forma di un cadavere. Una gatta è stata trovata morta dopo che i volontari Enpa avevano denunciato la presenza di lumachicida nelle ciotole di acqua e cibo.

La scoperta arriva qualche giorno dopo il duro post di condanna da parte dei volontari che si occupano della colonia felina di Quadrelli – nel Comune di Montecastrilli – oggetto di una polemica a distanza fra amministrazione comunale (che a metà luglio ha disposto lo spostamento di quella stessa colonia) e i volontari che si occupano della cura dei gatti.

LEGGI – Colonia felina a Quadrelli, tutta la vicenda

Ora, nella tarda serata di ieri il post di uno dei volontari, che annuncia la scoperta dell’animale morto e commenta in maniera molto cruda la storia per come fino a questo momento si è sviluppata.

Ne riportiamo alcuni stralci.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ero una gatta libera... perché qualcuno mi ha sbattuta fuori di casa quando il pupo non giocava più con me. Vivevo a Quadrelli... comune di Montecastrilli provincia di Terni. In libertà ho trovato altri miei simili.
Un’anima sensibile ci sfamava e dissetava. Mi ha anche sterilizzata affinché non avessi generato altra sofferenza insieme a tante altre mie amiche. Un delinquente umano ha pensato di aggiungere veleno al nostro cibo perché convinto e supportato che portiamo malattie… che sporchiamo... che degradiamo il paese. La nostra sofferenza è finita in modo atroce (…). Nell’altro mondo dove adesso ci troviamo c è giustizia
”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento