Girava su un motorino rubato con una pistola illegale. Deferito un 18enne di origini romene

Stava viaggiando su un motorino rubato. Fermato dai carabinieri, era in possesso di armi non dichiarate. Deferito alla procura di Terni.

È stato deferito in stato di libertà dai carabinieri della stazione di Papigno alla procura di Terni, un ragazzo di origini romene per i reati di ricettazione e possesso di armi e oggetti atti a offendere. Il 18enne, che vive a Terni, è già noto alle forze dell'Ordine.

I fatti

i militari dell'arma in servizio a Terni in via Guazzaroni stavano controllando il ragazzo che era alla guida di un ciclomotore, risultato poi oggetto di furto denunciato da un coetaneo del posto. Nel corso delle operazioni, il diciottenne era in possesso di una pistola del tipo “lanciarazzi” nascosta all’interno del giubbotto, la cui canna risultava priva del tappo rosso. Il ciclomotore è stato riconsegnato al legittimo proprietario, mentre la pistola è stata sottoposta a sequestro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Umbria zona gialla: nuove misure in arrivo per allentare le restrizioni

  • Terni sotto shock, è morto l’avvocato Massimo Proietti. Il cordoglio delle istituzioni e l'annuncio dei funerali

  • Apre i battenti “Nena, officina creativa”: “Così la mia vita ricomincia a cinquant’anni”

  • Capodanno all'Ast, i nomi delle "star" che si esibiranno a viale Brin. Attesa per il dpcm e l' "incognita pubblico"

  • Coronavirus, a Terni il "primato" regionale per ricoveri anche in intensiva. I dettagli

  • Coronavirus e scuola, l’annuncio della presidente Tesei: gli studenti della prima media tornano in classe

Torna su
TerniToday è in caricamento