rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Cronaca Via del Corbezzolo

L’appuntamento mancato e quella chiamata senza risposta: le ultime ore di Lorenzo

Inquirenti al lavoro per chiarire i contorni della morte del diciassettenne ternano. SI fa strada l’ipotesi del decesso per cause naturali

Lorenzo avrebbe dovuto presentarsi al lavoro a mezzogiorno di ieri. Un ritardo e poi il sospetto che fosse successo qualcosa. Poi la telefonata senza risposta e l’allerta. È così che si è arrivati fino alla villetta di via del Corbezzolo, zona Cospea. Ed è così che è stata fatta la tragica scoperta: il ragazzo giaceva senza vita nel suo letto. Morto a diciassette anni, compiuti da pochi giorni.

Inquirenti al lavoro per chiarire i contorni dell’improvvisa morte del ragazzo, fattorino di professione e appassionato di motori. Sul caso stanno lavorando gli agenti della squadra mobile della questura di Terni, sotto la supervisione del dirigente Davide Caldarozzi e con il coordinamento del pubblico ministero Marco Stramaglia.

Sotto la lente degli investigatori le ultime ore del ragazzo che la sera prima del decesso avrebbe lavorato fino a tardi prima di rientrare in casa, dimenticando il suo cellulare sul posto di lavoro. Il giorno dopo avrebbe dovuto riprendere il suo turno alle 12. Ma all’orario stabilito non si è presentato.

Si è così messa in moto la macchina delle ricerche e poi dei soccorsi, anche se purtroppo l’intervento del personale del 118 non ha potuto fare altro che confermare il decesso di Lorenzo.

Col passare delle ore si farebbe strada la convinzione che la morte sarebbe dovuta a cause naturali. Non sembra siano stati evidenziati elementi che facciano pensare ad altro. Ma sarà comunque l’autopsia a chiarire le ragioni di un decesso arrivato così presto e all’improvviso da lasciare a bocca aperta tutta la sua famiglia e un’intera città.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’appuntamento mancato e quella chiamata senza risposta: le ultime ore di Lorenzo

TerniToday è in caricamento