menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Addio a Giuseppe, il bimbo vissuto troppo poco

Funerali in forma privata per il neonato abbandonato e morto al parcheggio dell’Eurospin di Borgo Rivo. Al rito funebre hanno partecipato i familiari e il Comune di Terni

Silenzio e incredulità. Ancora più forti del dolore per una storia drammaticamente chiara, ma tragicamente ingarbugliata. Sono stati celebrati in forma privata ad Acquavogliera – fra San Gemini e Cesi – i funerali di Giuseppe, il neonato abbandonato dalla madre, Giorgia, lo scorso primo agosto nel parcheggio dell’Eurospin di Borgo Rivo dove il piccolo ha poi trovato la morte.

Al rito funebre hanno preso parte i familiari – i nonni e il compagno della madre, padre del piccolo – gli assistenti sociali del Comune di Terni che stanno seguendo il caso soprattutto per sostenere l’altra figlia di due anni della madre – ora in carcere – e l’assessore al Welfare di Palazzo Spada, Marco Cecconi.

Una celebrazione sobria, senza clamori, così come richiesto dai famigliari del piccolo. In attesa degli esiti giudiziari della vicenda: la madre, come detto, è attualmente rinchiusa nella sezione femminile del carcere perugino di Capanne. Nei prossimi giorni dovrebbe essere sottoposta ad accertamenti ginecologici e psicologici così come disposto dalla procura di Terni. Vanno avanti anche le indagini della squadra mobile della questura per verificare la versione dei fatti fornita dalla 27enne ternana. Che ha sempre detto di avere fatto tutto da sola, dal parto all’abbandono del piccolo, e che comunque respinge l’accusa di omicidio volontario: non volevo ucciderlo, speravo che qualcuno lo trovasse.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Muore la padrona e restano "orfani". Due gatti cercano famiglia a Terni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento