Cronaca

Coprifuoco, questo sconosciuto: poker di multe dei carabinieri

Il bilancio dell’attività di controllo dei carabinieri di Orvieto durante le festività pasquali: oltre cento posti di blocco, verifiche anche in una trentina di esercizi commerciali

Nel corso delle sole giornate del 3, 4 e 5 aprile scorsi, i carabinieri, dei comandi stazione sparsi sul territorio e del nucleo radiomobile del comando compagnia, hanno impiegato 114 militari in 57 servizi esterni di pattuglia nella giurisdizione che abbraccia i comuni di Orvieto, Fabro, Montegabbione, San Venanzo, Monteleone d’Orvieto, Ficulle, Baschi, Porano, Castelgiorgio, Castelviscardo ed Allerona.

L’impegno dei carabinieri del comando compagnia di Orvieto durante le trascorse festività pasquali è stato massimo e proiettato ad un serrato ed articolato controllo del territorio, sia per evitare la commissione di reati - soprattutto di quelli predatori - sia per far rispettare la normativa volta a contenere il contagio da Covid19.

Le pattuglie in totale hanno eseguito 119 posti di controllo, che hanno consentito la verifica di ben 149 vetture ed accertamenti su 198 persone. Nel corso dei servizi non sono mancate le ispezioni ai negozi aperti, ben 29 sono stati infatti gli esercizi commerciali controllati e, in totale, 4 sono state le persone sanzionate amministrativamente per irregolarità o inottemperanze alla normativa sul Covid19, tutte nei confronti di soggetti che circolavano oltre le 22 senza un giustificato motivo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coprifuoco, questo sconosciuto: poker di multe dei carabinieri

TerniToday è in caricamento