menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Thomas De Luca (M5S)

Thomas De Luca (M5S)

Consiglieri "morosi" indagati, sfogo a 5 Stelle contro la magistratura

De Luca: "Per anni nessuna risposta sugli esposti presentati, in un mese un'indagine per 77 euro". E Simonetti ironizza sui social

"Per anni ho presentato esposti all'autorità giudiziaria senza aver nessuna notizia, in un mese si fa un'indagine per un presunto debito di 77 euro. Mi fa davvero sorridere". Si sfoga così contro la magistratura il consigliere comunale del M5S, candidato a sindaco alle ultime elezioni, Thomas De Luca, commentando l'indagine per falso ideologico su consiglieri e assessori "morosi" che coinvolge al momento dieci persione tra le quali anche il capogruppo dei grillini a palazzo Spada.

De Luca fa un lungo elenco delle vicende, dal 2015 a oggi, che ha sottoposto all'attenzione della magistratura ternana senza tuttavia avere "nessuna notizia". Dalla sicurezza alimentare sul Sin Terni Papigno alle emissioni dell'inceneritore di Terni Biomassa passando per i debiti fuori bilancio del Comune di Terni fino all'appalto del Sii per i lavori dell'acquedotto Terria-Pentima "archiviato a maggio 2017 senza nessuna notifica ai presentatori, negando il diritto all'opposizione all'archiviazione". "Ecco perché leggere, dopo poco più di un mese, la chiusura delle indagini per falso in atto pubblico in merito ad un presunto debito del 2013 di settantasette euro mi fa sorridere". Il debito è quello che ha inguaiato il capogruppo dei grillini a palazzo Spada, Luca Simonetti al quale De Luca rinnova "la piena solidarietà e sostegno senza alcuna riserva. Sono certo - aggiunge - che avrà modo di chiarire nel più breve tempo possibile questa vicenda. Continuo ad avere fiducia nella magistratura e nelle Istituzioni".

Dal canto suo Simonetti ironizza su Facebook. "Una vita dedicata al crimine e la giustizia mi chiama in causa per 77 euro. Che fine ingloriosa un po' come Al Capone incastrato per evasione fiscale. Probabilmente dovrò prendere lezioni da quelli più bravi, quelli che fra un reato, un impiccio e qualche procedimento penale riescono sempre a farla franca e a non finire mai sui giornali".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La storia di un’artigiana ternana, dal riciclo del materiale di scarto alla trasformazione in pezzi unici: “Collane, bracciali, orecchini su misura”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento