Discarica abusiva in via Mola di Bernardo, i vandali hanno le ore contate

Bonificata l'area grazie ai volontari di Mi Rifiuto, i carabinieri forestali hanno individuato elementi per risalire ai responsabili

I carabinieri forestali a via Mola di Bernardo

Una lavatrice, un televisore, materassi rifiuti di ogni genere e soprattutto una montagna di scarti di lavorazioni edili. L'ennesimo scempio nei pressi di via Mola di Bernardo da tempo ormai divenuta una discarica abusiva a cielo aperto. Ieri mattina i volontari del gruppo "Mi Rifiuto" sono intervenuti per bonificare e ripulire la zona e con l'ausilio di personale dell'Asm hanno recuperato grandi quantità di rifiuti urbani e ingombranti. 

Sul posto si sono recati anche i carabinieri forestali che sono riusciti aindividuare tracce importanti per risalire agli autori degli abbandoni. "Non si capisce perché salire su una collina ad abbandonare rifiuti che l'Asm viene a prendere fino a casa - dicono allargando le braccia i volontari di Mi Rifiuto - non si capisce perché in nome di un piccolo risparmio economico si preferisca abbandonare così tanti rifiuti da cantiere, probabilmente frutto di ristrutturazioni 'a risparmio'. Non si capisce perché l'essere umano si senta totalmente estraneo alla natura da violentarla di continuo senza pietà. Non possiamo accettare tutto questo, e con l'aiuto delle istituzioni preposte, continuiamo la nostra battaglia di civiltà".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Esce dall'auto e poco dopo si accascia a terra e muore. Un sabato pomeriggio drammatico a Ferentillo

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Tragedia ad Arrone, muore una giovane mamma: “Siamo tutti sotto choc, increduli e scossi”

Torna su
TerniToday è in caricamento