“Sono stata stuprata al Chico Mendes”, la festa diventa un incubo: è caccia all’uomo

La denuncia di una ragazza di 19 anni, indagano i carabinieri di Terni. Il racconto shock della vittima, le testimonianze delle amiche: ecco cosa è successo

Quelle mani che stringono il viso e ricacciano in gola l’ultimo disperato tentativo di dire: “Basta, smettila”. Mentre tutto intorno i suoni della discoteca diventano ovattati fino ad essere inghiottiti dal terrore e dallo schifo.

Una ragazza di diciannove anni è stata stuprata all’alba di domenica al parco “Chico Mendes” di Terni. Questa la denuncia della giovane che ha trovato conferma negli accertamenti clinici dei medici del pronto soccorso del Santa Maria e che ora è oggetto dell’indagine dei carabinieri del reparto operativo.

La violenza sessuale si sarebbe consumata all’esterno del locale dove il presunto stupratore avrebbe portato la ragazza dopo una serie di avances. Prima gentile e sorridente, di fronte alle resistenze della giovane il ragazzo si sarebbe trasformato in un orco, fino a costringere con la forza la 19enne ad un rapporto sessuale completo.

La giovane avrebbe poi chiesto aiuto alle amiche: da qui la corsa in ospedale, le visite mediche e il racconto ai carabinieri che hanno avviato le indagini.

Un identikit sommario, qualche dettaglio affiorato dalle lacrime di una testimonianza scioccante e pochi altri frammenti di una serata di festa che si è trasformata nel peggiore degli incubi: sono questa le prime tessere del puzzle ancora tutto da ricostruire per cercare di disegnare i contorni della vicenda e dare un volto e un nome all’aggressore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale, estratti dalle lamiere dai vigili del fuoco dopo tamponamento

  • Bollo auto e documenti di circolazione, cosa è cambiato con il 2020

  • Mistero sopra il cielo della conca ternana: “Una scia di piccole luci tutte alla stessa distanza”

  • "Se non porti i soldi stasera ti faccio sparire", giovane minacciato fa arrestare gli estorsori

  • Giovani in fuga, ecco i Comuni del Ternano da cui gli under 40 “scappano”: la classifica

  • “Sei cieco, non puoi gareggiare”, atleta ternano escluso dalla competizione di judo. La replica: “Nessuna discriminazione”

Torna su
TerniToday è in caricamento