Economia

Alcantara, preoccupazioni e scenari per la situazione produttiva: “L’azienda assume e non rinnova i contratti in scadenza”

La presa di posizione del sindacato UGL chimici: “Situazione non più sostenibile. Avvieremo una serie di confronti con i lavoratori per decidere eventuali azioni da mettere in campo”

foto di repertorio

Una situazione produttiva in continua evoluzione. L’organizzazione sindacale di UGL chimici, segreteria provinciale di Terni, riaccende i fari sullo stabilimento chimico dell’Alcantara. Secondo il sindacato, tale contesto: “Porta l’azienda ad assumere personale e poi a stretto giro, e in modo incomprensibile, non rinnova contratti in scadenza in alcune posizioni lavorative. Inoltre si ravvisano spostamenti repentini senza preavviso e soprattutto senza nessuna discussione con la Rsu”. Nel contempo Ugl chimici ricorda che: “Nei giorni scorsi, è stato siglato un accordo di prossimità che la nostra organizzazione sindacale ha ritenuto insufficiente e irricevibile, in quanto aumenta la precarietà del lavoro senza garantire futuro soprattutto ai lavoratori con contratto a termine”.

A tal proposito il sindacato: “Esprime grande preoccupazione per la situazione che si sta vivendo all'interno dello stabilimento chimico. Inoltre contesta l’arroganza degli atteggiamenti messi in atto nei confronti dei lavoratori, prese di posizioni molto discutibili che - ad oggi - hanno portato ad un clima di tensione fra le maestranze”. Come UGL chimici: “Rivendichiamo il diritto dei lavoratori al riconoscimento dell’inquadramento professionale e ai conseguenti adeguamenti economici a tutti i livelli, a cui le risposte o tardano ad arrivare o sono per noi totalmente insoddisfacenti. Ritenendo la situazione non più sostenibile – concludono - l’organizzazione sindacale avvierà una serie di confronti con i lavoratori per decidere eventuali azioni da mettere in campo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alcantara, preoccupazioni e scenari per la situazione produttiva: “L’azienda assume e non rinnova i contratti in scadenza”

TerniToday è in caricamento