Sabato, 18 Settembre 2021
Economia

Alcantara, criticità nel reparto centrale dello stabilimento: “Organico insufficiente e formazione inadeguata”

Ugl Chimici chiede un incontro alla Direzione aziendale: “Al fine di ottenere un quadro più chiaro sulla situazione generale del sito e le problematiche connesse”

Riaccendere i fari sulla situazione all’interno dello stabilimento di Alcantara. Il sindacato Ugl Chimici focalizza l’attenzione sul sito produttivo di Nera Montoro, sottolineando alcuni aspetti emersi, anche a seguito di un’assemblea tenutasi lo scorso martedì 20 luglio, alla quale hanno partecipato i lavoratori del reperto centrale. Come riportano dal sindacato: “Sono state riscontrate alcune criticità, a partire dall’organico ritenuto insufficiente, a fronte dell’aumento del numero di impianti di area. Contestualmente anche la formazione non è adeguata, fino a lamentare il sostanziale immobilismo nell’organizzazione del lavoro del reparto, frutto di un accordo ormai datato”.

Secondo Ugl Chimici: “Tali problematiche si aggiungono a quelle evidenziate, nel corso del tempo, dai lavoratori di altri reparti. Al momento, per quanto ci riguarda, non sono arrivate risposte adeguate da parte della Direzione aziendale”. Nel contempo: “Quello che ci preoccupa è la situazione della fabbrica nella sua totalità, a nostro giudizio criptica, caratterizzata da improvvise accelerazioni ed altrettante frenate le quali impattano sia sugli organici che sugli assetti, oltre che sulle turnazioni, generando malumori e confusione”. Pertanto, annunciando dalla sigla: “Chiediamo un incontro alla Direzione aziendale, al fine di ottenere un quadro più chiaro sulla situazione generale del sito e le problematiche connesse”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alcantara, criticità nel reparto centrale dello stabilimento: “Organico insufficiente e formazione inadeguata”

TerniToday è in caricamento