rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Economia

Tavolo al ministero per Ast, i sindacati: "Nessuno ci ha chiamato, siamo delusi"

Nota di Cgil, Cisl e Uil dopo la mancata convocazione a Roma: "Si sta perdendo una nuova occasione"

"Siamo delusi dalle istituzioni". Così Cgil, Cisl e Uil in merito al confronto al ministero su Ast. "Fermo restando che è legittima la convocazione e che non è atto dovuto coinvolgere le organizzazioni sindacali, riteniamo si stia perdendo una ulteriore occasione per costruire insieme al mondo del lavoro il nuovo profilo di modello di sviluppo territoriale. Infatti la riunione convocata dal ministero della transizione ecologica poteva essere l’occasione per avviare quel tanto richiesto, almeno da parte nostra, confronto sui temi dello sviluppo cittadino e in modo particolare sull’Accordo di Programma che deve veder interessato non solo il perimetro dell’Acciaieria, ma anche di tutta la manifattura, anche media e piccola,
presente sul territorio".
Temi quelli dello sviluppo che dovrebbero vederci tutti impegnati nel costruire una proposta ed un progetto che vada verso un'idea di sviluppo capace di rispondere alle nuove sfide della sostenibilità ambientale, economica e sociale, ma al contempo capace di fornire risposte sia sul versante dei fattori localizzativi che su quello della quantità e qualità del lavoro per il benessere del territorio ternano. Riteniamo sconcertante come le istituzioni locali continuino a sfuggire a questo confronto, continuando a fare solo spot e slogan elettorali, non affrontando le criticità presenti nel territorio, evitando di rispondere alle nuove esigenze e necessità emerse in questi anni di crisi verso il lavoro, le persone ed i cittadini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tavolo al ministero per Ast, i sindacati: "Nessuno ci ha chiamato, siamo delusi"

TerniToday è in caricamento