Treofan Terni: lunedì 12 ottobre nuovo incontro: “Giornata importante, evitare l’ennesima razzia”. Appello alle istituzioni

La segretaria generale di Filctem Cigil Marianna Formica e Davide Lulli della Rsu: “C'è ancora la possibilità di dare una svolta alla vertenza”

foto di repertorio

Un nuovo appuntamento per cercare di dare uno scossone alla vertenza Treofan. E’ stato infatti convocato un incontro per il polo chimico ternano, che attende novità significative per il proprio futuro. A tal proposito la segretaria generale di Filctem Cigil Marianna Formica e Davide Lulli della Rsu sottolineano come quella di lunedì 12 ottobre sia: “Una giornata molto importante per Treofan, la città, la regione e per tutta l’Italia. C'è ancora la possibilità di dare una svolta alla vertenza, facendo valere le posizioni che garantiscano la continuità produttiva e che sono forti, perché legate ad una certezza: i clienti vogliono il marchio Treofan”.

Un appello rivolto alle istituzioni: “In particolare al Mise e a tutte le forze politiche, affinché il rispetto e l'affidabilità diventino punti cardine nella valutazione dei percorsi da intraprendere. Chiediamo – affermano Formica e Lulli - inoltre che facciano valere il loro ruolo fino in fondo e che non permettano l'ennesima razzia. Torniamo a dire: volere è potere”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come dichiarano Formica e Lulli: “L'Italia è un paese ricco di eccellenze in molti campi e abbiamo una moltitudine di esempi legati a produzioni strategiche, a know-how e marchi ricercati in tutto il mondo. In un simile contesto, continuiamo però ad assistere alla depredazione dei saperi, delle abilità, delle competenze da parte di aziende che operano in altri paesi e arrivano nel nostro per assorbirne il meglio e poi abbandonarlo lasciandosi alle spalle lavoratrici e lavoratori che, ricordiamo a tutti, non sono semplici numeri come invece sempre più spesso vengono considerati”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento