rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Eventi Ferentillo

Torna ‘Lu ciuccittu’ di Ferentillo: “Kermesse che ci riporta indietro nei secoli”

L’iniziativa organizzata dalla pro loco durante le festività pasquali. Tutti i dettagli

Torna la ‘sfida de' Lu ciuccittu’ di Ferentillo a colpi di uova tra i terzieri dello status Ferentilli, Sacrato, Matterella e Borcino, organizzato dalla pro loco con il patrocinio del comune e fondazione Carit. “La kermesse che ci riporta indietro nei secoli prende spunto dalle tradizioni longobarde - spiega lo storico ferentillese Carlo Favetti - e grazie a ricerche e studi eseguiti dal maestro pittore Silvano Silvani Silvanis abbiamo un piccolo vademecum su questo tradizionale gioco. Una iniziativa che suscita interesse antropologico e entusiasmo competitivo da parte dei partecipanti”. 

Per questa edizione, in programma iniziative che si svolgeranno nei giorni 30-31 marzo e primo Aprile prossimo. Pasqua e pasquetta quindi tra le rocche nella magia di un luogo che di storia ne ha da raccontare. Ma ecco il programma: venerdì 30 Marzo torneo piccoli amici età compresa 2009 al 2017 inizio gare ore 17,30. Ore 19 apericena con prenotazione Bar ai Ritti. Sabato 31 marzo ore 9 Trekking con Marco Fazion alla scoperta della Stallaccia in un luogo singolare e affascinante con vista del Solenne. Ore 16 presentazione progetto ‘morso di ferro’ tiro a bersaglio e spada contro uovo. Ore 16,30 Lu ciuccittu e i più piccoli sfida tra terzieri. Primo aprile ore 16 Lu ciuccittu per più grandi con i Cantori della Valnerina, ore 17 ‘morso di ferro’, esibizione spadaccini con combattimento medievali, lotteria con ricchi premi, villaggio medievale, ferrarelle, frittata al tartufo, musica con Claudio dj per tutto il periodo delle manifestazioni. Il tutto a piazza Vittorio Emanuele II di Precetto. 

“Un evento che ormai si protrae da tantissimi anni organizzato insieme all amministrazione comunale e i volontari e che vede protagonista un comune e semplice uovo di gallina- afferma il presidente della pro loco Alessandro Barbonari - Alla manifestazione fanno da contorno iniziative a scopo ricreativo e culturale, folk, gastronomiche e sportive. Quest’anno un’uscita escursionistica alla scoperta di un luogo singolare come la Stallaccia su un caratteristico balcone collinare montuoso immerso nel verde. Abbiamo inteso - conclude - coinvolgere tutti i cittadini dai più piccoli agli adulti affinché la manifestazione posso continuare nel tempo”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna ‘Lu ciuccittu’ di Ferentillo: “Kermesse che ci riporta indietro nei secoli”

TerniToday è in caricamento