rotate-mobile
Meteo

“Abbiamo di fronte un’ondata di caldo storica che potrebbe ritoccare i record del 2017”

Gli esperti di Umbria meteo: in arrivo un intenso flusso di aria molto calda proveniente dall’entroterra algerino. Sei anni fa a Terni si toccarono punte di 43 gradi

Sei anni fa a Terni si toccarono punte di 43 gradi centigradi. Ma “abbiamo di fronte un’ondata di caldo storica che potrebbe ritoccare i record del 2017”. Lo scrivono in un post Facebook gli esperti di Umbria meteo illustrando le proiezioni per le prossime 72 ore.

“Le dinamiche sono identiche a 6 anni fa – è uno dei passaggi del post - Rallentamento della corrente a getto nord atlantica, ondulazione non profonda ma tesa, con aria fresca diretta sulle coste della penisola iberica e del Marocco con attivazione di un intenso flusso di aria molto calda proveniente dall’entroterra algerino (dove già ad inizio luglio sono stati battuti alcuni record di caldo) diretto sull’Itala attraverso la Sardegna che, insieme alla Sicilia, riceverà la ‘botta’ più intensa e duratura”.

Ma anche l’Umbria sembra essere destinata a finire nel “forno” e soprattutto a superare le soglie toccate nel 2017. “Il 3 agosto 2017 avevamo temperature a circa 1550 metri di quota in libera atmosfera di circa 26°C con temperature massime che hanno superato i 43°C a Terni, 41°C sui fondovalle tra Foligno e Perugia, 40°C a Città di Castello. Le proiezioni per il 18-19 luglio prossimi concordano in 27-29°C a 1550 m di quota, tra l’altro con più minuti di sole”.

“Ora – aggiungono gli esperti - vedremo nelle prossime 72 ore se cambierà qualcosa. Certo è che, ad esempio, non sappiamo quanto si possa sperare nel transito di nuvolosità stratificata, spesso mista a sabbia, che limiti il soleggiamento e quindi la salita delle temperature, questo perché di notte avremmo l'effetto contrario e limiterebbe il calo termico”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Abbiamo di fronte un’ondata di caldo storica che potrebbe ritoccare i record del 2017”

TerniToday è in caricamento