rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Meteo

Temporali, vento, grandine e temperature giù: la “finta” estate sta già finendo

Meteo, le previsioni per i prossimi giorni: da martedì cambia tutto a causa di una ondata di freddo tardiva: i dettagli

La “finta” estate del weekend appena concluso sta già finendo: secondo gli esperti di 3bmeteo.com, da domani – martedì 16 aprile – lo scenario è destinato a cambiare in modo anche abbastanza “drastico” con temporali, grandine, vento forte e un importante calo termico.

Tutta colpa di “un grosso vortice di bassa pressione tra la Scozia e l’Islanda” che “sta spingendo verso il Regno Unito e il Mare del Nord correnti fredde di matrice polare marittima che hanno già causato un notevole abbassamento delle temperature. Nel corso delle prossime 48 ore – spiegano gli esperti - questa configurazione depressionaria si approfondirà progressivamente verso l’Europa centrale a causa di una veloce rimonta anticiclonica sul nord Atlantico e le correnti riceveranno un ulteriore contributo artico interessando alla fine anche l’Italia. Quando? Lunedì sera la saccatura toccherà le Alpi e Martedì le scavalcherà conducendo un fronte di aria fredda sull’Italia settentrionale. Inizierà cosi una fase di spiccata instabilità di stampo semi invernale che abbraccerà gran parte della Penisola portando rovesci, temporali, neve in montagna fino a quote relativamente basse per il periodo e un consistente calo delle temperature. Parliamo di instabilità e non di maltempo perché data la traiettoria della saccatura potremo avere fenomeni localmente intensi ma saranno veloci e non saranno diffusi sul nostro territorio”.

Martedì il nord sarà segnato da rovesci e temporali, anche forti, mentre sull’arco alpino potrebbe nevicare anche fin sotto quota mille metri. Il sud sarà attraversato da una depressione afro mediterranea che porterà temporali soprattutto tra Sicilia, Calabria e Salento e il centro sarà in condizioni più soleggiate fino a sera, quando i primi rovesci inizieranno ad arrivare su Toscana e Marche. “Tutta l’evoluzione – aggiungono i meteorologi - sarà accompagnata da una forte ventilazione che vedrà la Bora soffiare sul Triestino anche oltre i 100km/h”.

Mercoledì, il fronte freddo porterà instabilità al centro e al sud del Paese. Attesi ancora rovesci e temporali intermittenti con grandinate e neve in Appennino a quote medie. Le temperature diminuiranno ulteriormente finendo quasi ovunque sotto media. La ventilazione sarà ancora forte dai quadranti occidentali o settentrionali.

Giovedì si assisterà al passaggio di un nuovo fronte che dovrebbe dimostrarsi più attivo sulle regioni centro meridionali. Attesi ancora rovesci e locali temporali con grandinate non escluse e neve in Appennino anche sotto ai 1000/1200m. Le temperature scenderanno ancora qualche punto per portarsi diffusamente sotto media. La ventilazione sarà ancora forte a prevalente direttrice settentrionale.

Venerdì la situazione potrebbe subire un nuovo peggioramento per la formazione di un minimo barico temporaneo sul centronord Italia, ma ci vorranno conferme e per questo “è da mettere in conto comunque ancora dell’instabilità. Le temperature – concludono da 3bmeteo.com - dovrebbero restare ancora sotto media”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Temporali, vento, grandine e temperature giù: la “finta” estate sta già finendo

TerniToday è in caricamento