rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Notizie dall'Umbria

Cambia nome sull'assegno, entra in banca e si porta via 20mila euro destinati ad un altro

L'uomo è accusato di truffa per aver incassato un titolo destinato ad un'altra persona

Non sarà la stangata, ma riuscire a incassare quasi 20mila euro modificando il beneficiario di un assegno emesso regolarmente, ma intestato a un’altra persona, ne avrebbe fatto un mago della truffa, se non l’avessero scoperto.

Un uomo, difeso dall’avvocato Luisa Manini, è finito sotto processo con l’accusa di truffa “perché con artifici e raggiri, consistiti nell’essersi presentato presso la filiale di una banca a San Sisto”, avrebbe presentato “per l’incasso l’assegno circolare emesso sul conto di una cliente e avente apparentemente quale beneficiario” egli stesso.

Con un fare sicuro e sbrigativo avrebbe indotto “in errore il direttore di banca sulla veridicità del titolo di credito”, procurandosi così “un ingiusto profitto pari all’importo dell’assegno di 19.600 euro che veniva accreditato sul conto dell’imputato, con pari danno del patrimonio della titolare del conto” e di una terza persone che risultava effettivamente la beneficiaria dell’assegno e il cui nominativo era stato alterato.

L’episodio era avvenuto a San Sisto il 31 luglio del 2017. Nel corso dell’ultima udienza è stato sentito il direttore di banca, che ha raccontato quanto avvenuto quella mattina e poi il maresciallo dei Carabinieri che ha svolto le indagini ed effettuato l’identificazione dell’imputato.

Il processo è stato rinviato per sentire la titolare del conto e la beneficiaria originaria dell’assegno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cambia nome sull'assegno, entra in banca e si porta via 20mila euro destinati ad un altro

TerniToday è in caricamento