rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Notizie dall'Umbria

Decine di auto "cannibalizzate" a caccia di pezzi di ricambio

È successo a Perugia. I ladri hanno colpito in via Gallenga, a Madonna Alta e in via della Pallotta

Una banda specializzata nella “cannibalizzazione” delle auto, a caccia di pregiati pezzi di ricambio, ha colpito nella notte tra via Gallenga, Madonna Alta e via della Pallotta, asportando specchietti, display, volanti, fascioni e blocchi della fanaleria da decine di auto.

I ladri di pezzi di ricambio hanno spaccato finestrini per entrare nell’abitacolo e portarsi via tutta la plancia con il display radio, navigatore, telecamera posteriore. Asportati gli specchietti, con la telecamera o solo le scocche. Alle auto cannibalizzate, quasi tutte Fiat, sono stati portati via anche i blocchi dei fanali, anteriori e posteriori, antenne radio e i fascioni protettivi delle scanalature dove montare il portapacchi del tettino.

La cannibalizzazione delle auto è un fenomeno che ha toccato marginalmente la città di Perugia, mentre nelle grandi città è un avvenimento molto esteso. Le foto dei furti sono state condivise sui social, scatenando subito molti commenti e rabbia: “Con alcuni modelli di ibride si portano via l intero pacco batterie con relativa facilità purtroppo” scrive un utente su Facebook.

“Macchina parcheggiata in via XX Settembre, vetro posteriore in frantumi, asportato tutto il sistema di infotainment, solo per quest'ultimo danno di 5.600 euro … qualche giorno prima mi era stato detto che avevano rubato un volante Audi” risponde un altro.

Un altro ha raccontato di aver trovato l’auto su quattro mattoni, senza più gli pneumatici.

Una delle vittime a cui hanno rubato gli specchietti è andata dal carrozziere, per scoprire che “solo un professionista poteva staccare quel pezzo senza spaccare tutto”, cioè senza danneggiare la telecamera.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Decine di auto "cannibalizzate" a caccia di pezzi di ricambio

TerniToday è in caricamento