rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Notizie dall'Umbria

Drammatico incidente all’autodromo di Magione, motociclista muore a 44 anni

Lo schianto domenica pomeriggio, fatale l’impatto con il muro dei box, ferito anche un altro centauro. Il ricordo: “Grande appassionato di moto, persona gentile, disponibile e sempre sorridente”

Dramma all’autodromo di Magione dove nel pomeriggio di ieri, domenica 15 ottobre, intorno alle 17.30 si è verificato un incidente mortale. “Nel corso di un evento organizzato da promoter, in un momento di fine giornata in cui in pista stavano girando una decina di moto – spiega una nota diffusa dall’autodromo - una di loro è andata a sbattere contro il muro dei box. L’impatto si è verificato a 50 metri dall’ultima curva che precede il rettilineo del traguardo, all’altezza dei box 4 e 5. Una curva che tendenzialmente non indurrebbe a grandi velocità”.

La vittima è Paolo Tiacci, 44enne di Deruta, immediatamente soccorso ma per il quale non c’è stato nulla da fare. Un secondo motociclista è rimasto ferito non gravemente ed è stato trasportato all’ospedale di Perugia.È intervenuto il magistrato di turno, per ricostruire la dinamica dell’incidente. L’Autodromo dell’Umbria ha espresso “cordoglio e commozione per la tragedia”.

Il ricordo

“Mitico Tiaccione, carissimo Paolo, grande amico della mia vita. Insieme abbiamo fatto così tante volte tremare i pilastri del Cielo, che alla fine oggi è venuto giù - scrive su Facebook Federico Ricci, capo di gabinetto della presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei - E con lui è rimasto sotto un altro pezzo di me, l’ho sentito subito appena me lo hanno detto che si è staccato. La cosa triste e bella è che già mi manchi e già ti sento. Ecco, ora puoi tornare a farti dare dalla tua mamma per colazione un litro di latte con un panettone intero, come quando eravamo ragazzi. Presidia di là e saluta chi sai, perché un giorno ti riabbraccerò come in questi quasi 30 anni, ma non ora. Quindi troviamo il modo ogni tanto di stare insieme come stasera, perché io ti penserò per sempre e mi mancherai tanto, tanto, tanto e non mi puoi lasciare proprio solo. Ti ho voluto un gran bene. Il Fedo”.

“Vogliamo ricordarti per sempre cosi, caro Paolo - scrive C.D.P. Ducati Perugia - Grande appassionato di moto, persona gentile, disponibile e sempre sorridente. Ci uniamo al dolore dei familiari, di tutti gli amici e le amiche, del presidente e dei soci del Ducati club Perugia Doc”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Drammatico incidente all’autodromo di Magione, motociclista muore a 44 anni

TerniToday è in caricamento