rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Notizie dall'Umbria

Non si vaccinano ma continuano a lavorare nello studio odontoiatrico: denunciati padre e figlia no vax

Succede nell'area del Trasimeno: "Le verifiche proseguiranno con altri servizi di controllo sull’osservanza delle varie tipologie di green pass e il rispetto degli obblighi vaccinali"

Nella rete dei controlli dei Carabinieri del NAS, sul rispetto dell'obbligo vaccinale da parte dei medici e operatori di interesse sanitario, sono finiti altri due sanitari ritenuti responsabili di esercizio abusivo della professione, in quanto sorpresi nel proprio studio odontoiatrico (situato nell’area del Trasimeno) a proseguire lo svolgimento delle proprie attività nonostante fossero entrambi  sospensi dai relativi Ordini (OMCEO – Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Perugia e TSRM – Ordine dei Tecnici Sanitari di Radiologia Medica e delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione), per non essersi sottoposti alla vaccinazione obbligatoria per covid-19. Si tratta del padre dentista e la figlia igienista dentale. "Le verifiche - hanno annunciato i Nas - della specialità proseguiranno con numerosi altri servizi di controllo sull’osservanza delle varie tipologie di green pass e il rispetto degli obblighi vaccinali, in relazione all’evoluzione della situazione epidemiologica nazionale e locale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non si vaccinano ma continuano a lavorare nello studio odontoiatrico: denunciati padre e figlia no vax

TerniToday è in caricamento